POLITICA & SOLIDARIETA' | mercoledì 21 aprile 2021 01:06

POLITICA & SOLIDARIETA' | 03 aprile 2021, 22:21

Disturbi dello spettro autistico. Ieri, 2 aprile, 37 Comuni veronesi hanno aderito all’iniziativa “Light it up blue”.

Sono 37 i Comuni veronesi – che hanno aderito all'iniziativa “Light it up blue”, per sensibilizzare le istituzioni e informare i cittadini, sui disturbi dello spettro autistico.

Disturbi dello spettro autistico. Ieri, 2 aprile, 37 Comuni veronesi hanno aderito all’iniziativa “Light it up blue”.

                    

                                                                                                                                        Le amministrazioni hanno acceso luci blu, su municipi e altri spazi pubblici, dalla Lessinia alla pianura, passando per il lago e la città. Alle illuminazioni sono stati affiiancati drappi, palloncini e altre decorazioni, con il colore simbolo della manifestazione. Il tutto, perché  aprile è il mese mondiale dedicato al tema dell’autismo. Nelle prossime settimane, Provincia e Comune di Verona presenteranno il progetto d’allargamento in altri territori dell’iniziativa Welcome Blu, che coinvolge i commercianti, disponibili a formarsi sul tema dell’autismo, in cambio di un riconoscimento per i loro esercizi: il bollino Blu. “L’adesione dei Comuni così numerosa rappresenta l’attenzione crescente per questo tema –ha  ricordato il Presidente della Provincia, Manuel Scalzotto -. Il merito va alle associazioni e a quelle istituzioni che, in un periodo relativamente breve, sono riuscite a stimolare, sia nel privato che nel pubblico, una maggiore conoscenza e consapevolezza. Questo è un punto d’arrivo e, allo stesso tempo, di partenza per altre iniziative concrete per garantire una sempre maggiore inclusione”. "Queste iniziative sono il segno tangibile che c'è una sensibilità sempre più diffusa, per la condizione autistica, cosa che sta avvenendo grazie al fatto che si stanno diffondendo conoscenze scientificamente corrette", ha affermato, a nome del Gruppo Asperger Veneto, Giovanni Marcolini. Il quale ricordato che l'autismo "è un fenomeno molto rilevante, visto che si parla di un caso ogni 70 nati". "Diffondere la conoscenza dell'autismo e delle forme diversificate in cui si manifesta è determinante per il futuro dei nostri figli", sottolinea Federica Costa di Ants onlus. "A maggior ragione in un momento difficile come quello attuale, con la pandemia che sta mettendo a dura prova le famiglie, che hanno al loro interno, persone con autismo, è fondamentale promuovere iniziative che favoriscano la loro inclusione sociale", ha concluso. Importante, dunque, sensibilizzare la società su temi, che colpiscono i nostri concittadini, per essere loro di collaborazione e di aiuto, morali e pratici.

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore