ECONOMIA VERONESE e VENETA | mercoledì 21 aprile 2021 01:14

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 28 marzo 2021, 19:07

Aeroporto di Verona:Valdegamberi all'attacco!

RIceviamo un intervento del COnsigliere regionale Stefano valdegamberi e presidente di Vale Verona in merito all'aeroporto Catullo di Verona-Vvillafranca.

Stefano Valdegamberi

Stefano Valdegamberi

Valdegamberi (Regione Veneto) a Marchi (Save): “Il Polo aeroportuale del nord est alibi per neutralizzare e svuotare Verona. Ora investimenti non chiacchiere!” Il polo aeroportuale del nord-est funziona? Certo solo per Venezia. L’ingresso di Marchi e Save, fatto passare con un atto di beneficienza a Verona, è stato invece costruito a tavolino, non senza molte complicità veronesi. Gli attori li conosciamo tutti. Si è volutamente voluto evitare una gara internazionale per legare con un cappio al collo l’aeroporto di Verona al “benefattore” Marchi. L’offerta di Cariverona? Marchi risponde che ce ne sono altre. Anche allora c’erano altre proposte ma volutamente gli si chiuse le porte in faccia, facendo finta che non esistessero, pilotando tutto su di lui. La politica e i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali come già allora denunciai furono complici. Mi auguro che i soci pubblici ora facciano l’aumento di capitale ma nel contempo cambino lo Statuto capestro e i patti parasociali pretesi come “contropartita” al suo gesto di “generosità “. Chi ha la maggioranza con soldi pubblici comanda per le quote societarie e non in virtù di vincoli statutari o patti parasociali. Anche perché i soldi che eventualmente metteranno i soci pubblici sono dei contribuenti e non può essere un privato solo che secida sui soldi messi in maggioranza dagli altri. Contestualmente all’aumento di capitale si modifichi lo Statuto, vengano stralciati i vecchi patti parasociali, dando il giusto peso alle rispettive partecipazioni, e si approvi un piano industriale di sviluppo e crescita.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore