Annunci e varie | 27 marzo 2021

Lipu BirdlifeItalia

Incendio all’Oasi del Busatello, Gazzo veronese: Lipu si costituirà parte civile.

un grande stormo di sturnus vulgaris

un grande stormo di sturnus vulgaris

 

Scrive la coordinatrice, per il Veneto, di Lipu Birdlife Italia, circa l’incendio, che ha colpito, il 26 marzo scorso, la grande area del Busatello:”Mentre il responsabile dell’Oasi Lipu, Giulio Benatti, della parte mantovana dell’area in tema, osservava l’arrivo del primo ‘airone rosso’ al Busatello, le fiamme divampavano. Chiamava i Vigili del Fuoco ed i Carabinieri, che intervenivano, immediatamente, sui luoghi, colpiti dal fuoco. L’incendio è stato appiccato dai cosiddetti “tagliatori di carice”, un’erba, che, fra meno di una settimana, crescerà, nonostante l’incendio e che verrà utilizzata, per impagliare le sedie. Si tratta di una pratica, che, inspiegabilmente, ancora è in uso. Non parliamo di piromani, ma di persone, che continuano a pensare che la Natura non abbia alcun valore e che l’uomo la possa distruggere indiscriminatamente. Lipu presiederà i luoghi notte e giorno, perché il vero pericolo è che gli incendi si ripetano. Vista la rilevanza penale dei fatti, si costituirà parte civile, perché la difesa della Natura è un atto dovuto. Il solo modo per evitare che questi fatti accadano nuovamente è che si vieti il taglio della carice”. Un vero peccato, che un ambiente eccezionale, come la Palude del Busatello sia venuta a trovarsi incendiata dall’uomo, perché non solo essa ospita piante particolari, ma anche una fauna speciale, come, ad esempio,l’uccelloTarabusino, o Ixobrychusminutus, e il minuscolo Pendolino, o Ramizpendolinus, che prende il nome dal suo nido, appeso ad un ramo. La natura va rispettata e sempre tenuta in alta considerazione, nell’interesse dell’uomo stesso.

Pierantonio Braggio