ANNUNCI E VARIE | mercoledì 21 aprile 2021 00:32

ANNUNCI E VARIE | 13 marzo 2021, 17:17

Pandemia pandemia, per piccina che tu sia, rimani sempre una pandemia.

Noi europei ad affannarci con misure geneticamente avanzate, oggi per bloccare l'avanzare di questo virus, poi del prossimo virus , poi di altre minacce biologiche agevolate dall'operare umano. In Paesi dove ci sono miliardi di persone , ed un altri stilie di vita, la pandemia è già passata, almeno sui media.

Pandemia pandemia, per piccina che tu sia, rimani sempre  una pandemia.

una sorta di placebo al contrario, Qualcuno dice che  certi Paesi (India ad es.) hanno raggiunto   l'immunità di gregge, cioè orami tutti si son  presi  il virus, per cui  più nessuno lo riprenderà perchè  il  vaccino   lo avrebbe trovato il sistema immunitario dei singoli individui,  o no? Da noi invece le generose  multinazionali del farmaco  provvedono  in cambio di soldi di carta. Certo  qualche morto da quelle parti c'è stato  ma  a quanto  pare i numeri  dell'O.M.S. dicono  che  i più, tra quelli passati all'altro mondo , sono tra gli occidentali. Ci credevamo forti ed invece siamo i più colpiti. Da noi grande pandemia, in altri posti  piccola pandemia. Certo se andassimo  ben a guardare  le cause della morte,  forse, anche da noi,  che dobbiamo comprare  i vaccini, ci renderemmo conto che pochissimi sono i morti causati, ripeto causati dal virus. Ci renderemmo conto che annunciare la pandemia crea un effetto di  autosuggestione e di auto convincimento fa ammalare più ferocemente anche chi è sano. Una sorta di effetto placebo al contrario. E come l'ipocondrico Argante di Molière , la certezza di  una malattia strombazzata su tutti i media  spaventa e fa più guai  che non laddove  poco si sa o  non si sa perchè è morto. Intanto,  poichè dobbiamo tutelarci tutti, ci iniettiamo tutti  geni mutati  che non si sa che effetti produrranno fra 20 opiù anni. Ricordo che è ancora vigente la cultura di non mangiare  organismi   geneticamente  modificati (verdura ad es.), mentre è civilmente accettato  iniettarsi   vaccini  (virus modificati)  direttamente in vena. Lo slogam è : così io mi tutelo ma soprattutto tutelo anche gli altri. Ora dopo qualche morto, di incerta natura,   che ha spento  qualche entusiastico  sostenitore dei vaccini ,  le riflessioni sono più attente e meno modaiole. La pandemia è una cosa seria, e probabilmente  nel mondo le varie autorità non erano tanto preparate, poi ci sono nel  gli speculatori economici e quelli politici dei disastri sociali, persone poco serie che vivono  come gli sciacalli  del post-terremoto,   forse in Occidente, come in Oriente,   sono più serie le case farmaceutiche che badano ai loro interessi e che con l'occasione hanno potuto  approfondire ricerche scientifiche avendo tanti soldi a disposizione. Anche questi effetti della prima pandemia globale.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore