ECONOMIA VERONESE e VENETA | lunedì 01 marzo 2021 04:06

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 20 febbraio 2021, 23:34

Associazione “Talentum”, Verona. Istituita recentemente, presso la Fondazione G. Toniolo, Verona e basata sulla Dottrina Sociale Cristiana, sarà d’aiuto a micro e piccole imprese, oggi, in difficoltà, causa virus.

Aiutare l’impresa significa collaborare a creare occupazione, ricchezza e, quindi, benessere. “Talentum: ti vengo a cercare, per farti volare!” è espressione della Fondazione G. Toniolo, con esplicito riferimento alla Dottrina sociale della Chiesa, Dottrina, che mira, nel mondo del lavoro, a originare collaborazione e benessere, escludendo la lotta di classe.

Associazione “Talentum”, Verona. Istituita recentemente, presso la Fondazione G. Toniolo, Verona e basata sulla Dottrina Sociale Cristiana, sarà d’aiuto a micro e piccole imprese, oggi, in difficoltà, causa virus.

 

 L’Associazione è composta da professionisti, che offrono competenza, esperienza e tempo, in favore dititolari di micro e piccole imprese, che si trovano in difficoltà, a causa della crisi economica, dovuta al lockdown. Professionisti, dicevamo, che – consapevoli del fatto, che la crisi non ha colpito tutti i settori economici, allo stesso modo, e che, con tutta probabilità, farà aumentare disuguaglianze e senso di solitudine – ritengono, con papa Francesco, che l’attività imprenditoriale sia «una nobile vocazione, orientata a produrre ricchezza e a migliorare il mondo, per tutti». Tale disponibilità, a livello di volontariato, a servizio degli imprenditori in difficoltà, è radicata su gratuità, riservatezza, anonimato e fiducia. L’iniziativa, unica, in sé, sinora, ed encomiabile, è stata presentata daldott. Marco Rubini, commercialista,Verona; dalla dott.ssa Marisa Smaila, imprenditrice, Verona, e da don Renzo Beghini, presidente della Fondazione G. Toniolo.  L’incontro è stato chiuso con l’intervento del vescovo di Verona, mons. Giuseppe Zenti. Nel proprio Statuto, i fondatori di “Talentum” riassumono in cinque voci, con tanto di chiarimento delle stesse, i propri criteri di lavoro, criteri, che, sebbene, in parte già citati, di seguito riportiamo: –“Gratuitamente”: Vogliamo offrire, a titolo gratuito, tempo e competenze ad imprenditori in difficoltà. Crediamo che condivisione e solidarietà siano – soprattutto, in periodi di crisi – valori preziosi, anche quando permettono a micro e a piccole imprese di risparmiare spese, in una fase d’emergenza; –“Trasparenza”: Siamo convinti che il risanamento di un’azienda avrà una ricaduta positiva, su tutto il territorio, in particolare, sulle famiglie di coloro, che lavorano in azienda e in tutta la filiera produttiva. Per questo, il nostro agire sarà motivato, non da interessi nascosti o personali, ma esclusivamente, dal bene comune, in piena trasparenza e in coerenza con i motivi, che c’ispirano. – Anonimato: Vogliamo proporre aiuto, nel pieno rispetto e tutela delle persone, del titolare, dei collaboratori e dei dipendenti, e del buon nome dell’azienda, cercando di custodire, con discrezione e riservatezza, eventuali difficoltà, che possono emergere. – Fiducia: la nostra disponibilità e il libero servizio si fondano esclusivamente su un rapporto di fiducia reciproca. A fronte di eventuali difficoltà o incomprensioni, sarà nostra guida il dialogo e la condivisione di un cammino insieme. Alla fine, e quando non sarà più necessario il nostro contributo, saremolieti di poter dire;”abbiamo fatto quello, che dovevamo e potevamo fare”. – Diffusamente: a questo progetto, possono contribuire e partecipare, con libertà e spirito di servizio, altri professionisti, che si riconoscano nella chiamata, nello scopo e nello stile di professionisti, che, consapevoli dei propri talenti, li pongono gratuitamente a servizio di altri. Una realizzazione di spessore, rileviamo, creata con il cuore, dunque, che, mirando a salvare aziende, intende essere, al tempo, di supporto al prossimo, che ha bisogno di sostegno, in questo caso, anche morale, per mantenere in vita quell’economia, la micro e la piccola, che è essenziale nelle nostre città e nelle nostre provincie, perché la stessa significa vita, per famiglie e singoli. Forte iniziativa, quella descritta, perfettamente atta, pure,con le molte altre, a sconfiggere il tremendo virus, che, da un anno, infierisce, sulle nostre genti. L’Associazione “Talentum” ha la sua sede, presso la Fondazione G. Toniolo, via Seminario 8, Verona.

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore