ANNUNCI E VARIE | lunedì 01 marzo 2021 05:03

ANNUNCI E VARIE | 19 febbraio 2021, 22:22

50° anniversario di fondazione (1971-2021) dell’insostituibile servizio “Radiotaxi”, a Verona.

174 tassisti al servizio, giorno e notte, di veronesi e di turisti.

50° anniversario di fondazione (1971-2021) dell’insostituibile servizio “Radiotaxi”, a Verona.

Era il18 febbraio 1971,quando, in uno scantinato, dotato solo di un telefono e di una radio ricetrasmittente, 28 tassisti, guidati da Dino Martini, crearono l’Unione Radiotaxi Verona, Unione, che continua, ancora oggi, essendo basata sui concetti di reciproci rispetto, aiuto e mutualità. La cosa – Radiotaxi ha veste di Cooperativa – è stata possibile unicamente grazie a sacrifici, sopportazione di caldo  torrido e freddo gelido, dovuti al tempo, di notti interminabili, nelle quali il sonno voleva – e vuole–  costantemente prevalere… Oggi, la Cooperativa Radiotaxi dispone di sistemi satellitari di bordo, di strumentazione sofisticata, di una centrale, con operatori preparati, anche multilingue, di sistema di chiamata app e sms, d’un programma web di chiamata automatica, per glialberghi e grandi strutture, di sistemi di pagamento tradizionali e di codifiche particolari, per business-clienti e tanto altro…  Ci racconta tutto questo il giovane,appassionato ed attivo presidente dell’Unione Radiotaxi, Verona, Mirco Grigolato, che, con entusiasmo, continua: non solo trasporto, ma, anche servizio informazioni, visto che, quando turisti salgono sul nostro mezzo, chiedono dati ed indirizzi, talché ci trasformiamo in biglietto da visita, importante per Verona, che dispone,quindi, di 180 veicoli-taxi puliti, continuamente rinnovati e green… Molta attenzione riserviamo alla disabilità, in modo di porre a disposizione sì un autista, ma, anche un sorriso. Seguiamo seminari, per offrire una guida sicura, per il cliente e momentidi aiuto, tanto, che disponiamo di tre defibrillatori a bordo di nostre auto, defibrillatori che ben 60 tassisti sanno usare. A parte il fatto, che, ogni giorno, sanifichiamo i nostri veicoli, che devono essere, ovviamente, sempre puliti e doverosamente ospitali,  eseguiamo anche servizi di trasporto alimentare e siamo disponibili, per qualsiasi esigenza di città. Non manca un servizio – opera un solo veicolo, allestito e dedicato esclusivamente a detto compito – di trasporto di positivi al Covid, per i senza tetto. Detto veicolo, svolto il trasporto, viene scrupolosamente sanificato, in collaborazione con Croce Bianca, Verona. Siamo tassisti, ma,anche mariti, papà mogli e mamme, per un totale di 174 famiglie, delle quali 30 sono imprese familiari, con fratelli, coniugi, padri, madri e figli, che pensano pure, come a casa, in giorni festivi o di sera tardi “la nostra famiglia ci attende”… Purtroppo, oggi, a causa delle conseguenze del virus, che ha fortemente ridottoil nostro bacino d’utenza – situazione economica insostenibile, con costi di gestione, che superano gli incassi, famiglie costrette a chiedere un prestito in banca, sospensione di parte della collaborazione familiare, rinvio di pagamenti ai soci – dobbiamo chiedere al Comune di Verona di farsi portavoce, presso Governo e Regione Veneto, per un aiuto economico… Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Verona e la Polizia Locale, sempre disponibili, con possibilità di dialogo e di collaborazione, per un servizio, che vogliamo eccellente. Un grazie anche a Confcommercio, per il suo aiuto concreto, agli amici, ai professionisti,ai collaboratori, ai dipendenti, agli esercenti, agli sponsors e a quanti apprezzano la nostra attività, senza dimenticare un ringraziamento a tutti i tassisti, che sempre lavorano con professionalità e tenacia, alle famiglie dei tassistiti e alla mia famiglia, che ci sono di aiuto a mantenere alto il morale, nell’attuale difficile momento. Una targa commemorativa della giornata del 50° anniversario, quale simbolo di dono alla Città, è stata consegnata al sindaco, Federico Sboarina, all’assessore Nicolò Zavarise, all’assessore Francesca Toffali e all’assessore Marco Padovani, al presidente di Confcommercio, Paolo Arena, e al Comandante dei Vigili, Luigi Altamura, presenti alla manifestazione, tenutasi nella sempre elegante e sorridente Piazza Bra, il 18 febbraio 2020. Il sindaco di Verona: “In questi cinquant’anni di attività, avete contribuito alla crescita della città, accogliendo, in ogni giorno dell’anno, le milioni di persone che, prima del Covid, venivano a Verona. In questo difficile momento, non posso che confermare il mio impegno, nell’essere portavoce, presso le istituzioni, sia la Regione che il Governo, delle legittime richieste di aiuto avanzate dalla vostra categoria. Servono aiuti concreti, subito. Sul fronte cittadino, invece, farò quanto è nelle mie possibilità, per far ripartire tutto il sistema turistico e produttivo veronese. Quando sarà di nuovo possibile realizzare grandi eventi, fiere, spettacoli e qualsiasi altra manifestazione, tutto il nostro mondo economico ne avrà giovamento. Questa città vive di turismo e di quei flussi di persone che, per ragioni diverse, ogni anno venivano a Verona, per lavorare o per passare le proprie vacanze. Tornare alla normalità, significa riappropriarsi di questa essenziale movimentazione di persone, linfa vitale per tutta la nostra economia”.Unione Radiotaxi Verona Soc. Cooperativa, ha la sua sede in via Galileo Galilei, 9/A, 37133 Verona,045 526842

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore