ATTUALITA' REGIONALE | lunedì 01 marzo 2021 04:39

ATTUALITA' REGIONALE | 12 febbraio 2021, 14:24

PAGAMENTI IMPRESE 2020: 5 REGIONI “ROSSE” AL NORD CON RITARDI GRAVI PEGGIORATI DEL 30-40%

Secondo lo Studio Pagamenti di CRIBIS, i pagamenti oltre 30 giorni in Italia sono aumentati del 21,9% nell’ultimo anno. Tra le regioni la situazione è peggiorata soprattutto in Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Veneto. A livello provinciale, ritardi gravi cresciuti oltre il 50% a Lodi, Belluno, Asti e Pordenone . Le aziende interessate possono o scrivere in redazione o contattare CRIBIS

PAGAMENTI IMPRESE 2020: 5 REGIONI “ROSSE” AL NORD  CON RITARDI GRAVI PEGGIORATI DEL 30-40%

FOCUS VENETO

In base allo Studio Pagamenti di CRIBIS, aggiornato al 31 dicembre 2020, il Veneto, con il 43,4% di imprese che pagano alla scadenza i propri fornitori, è al 3° posto della classifica italiana. Aumentano i ritardi gravi: nel 2019 le imprese che effettuavano i pagamenti con ritardi superiori ai 30 giorni erano il 6,7%, nel 2020 sono passate al 9,1%. Rispetto al 2019, il Veneto è fra le regioni che hanno subito la variazione più elevata di ritardi gravi (+35,8%).

Fra le 10 province italiane le cui imprese, a confronto con il 2019, hanno registrato il maggior peggioramento nei pagamenti oltre 30 giorni, 3 sono venete: Belluno è al 2° posto (+54,2%), Verona all’8° (+43,1%), Treviso al 10° (+42,6%). In regione la migliore delle province è Treviso (11°), seguita da Belluno (12°), Vicenza (21°), Padova (24°), Verona (27°), Rovigo (39°) e Venezia (47°). 

Rispetto al 2019, tutte perdono posizioni: Verona ne perde 8, Belluno e Venezia 6, Vicenza 5, Treviso 4, Padova 3 e Rovigo 2.

 

 

 

Silvia Rocchi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore