FIERE ED EVENTI | mercoledì 24 febbraio 2021 18:57

FIERE ED EVENTI | 08 febbraio 2021, 09:24

Premiati, nella Sala Arazzi del Municipio di Verona, i migliori addobbi natalizi esterni 2020.

Un’iniziativa che rende più bella e sorridente la Città del Natale e che diventerà ulteriore motivo d’attrazione, per la città dell’Adige.

Premiati, nella Sala Arazzi del Municipio di Verona, i migliori addobbi natalizi esterni 2020.

A dire il vero, un articolo dovrebbe riportare pareri ed opinioni, critiche e suggerimenti costruttivi, da parte di chi lo stende, ma la mole di notizie da proporre e i dettagli, che, spesso, non possono non essere evidenziati, invitano a riprodurre i comunicati, che pervengono, tali e quali essi sono, come è il caso, del seguente, redatto dall’Ufficio Stampa del Comune di Verona, che ringraziamo: “Babbo Natale aggrappato ai pini, le renne svolazzanti, tra i rami, stelle giganti, al posto delle foglie. L’addobbo natalizio più originale e creativo è stato realizzato dai bambini della scuola dell’Infanzia di Montorio che, insieme alle insegnanti, hanno partecipato alla prima edizione del concorso "Il mio Natale 2020, promosso dal Comune. Insieme ai piccoli alunni, sono molti i cittadini che hanno risposto con entusiasmo al contest organizzato dagli assessorati al Turismo e al Decentramento, sfidandosi a suon di luci, suoni e colori, per addobbare giardini, balconi e finestre in occasione del Natale, con l’obiettivo di portare l’atmosfera natalizia fuori dalle mura della propria casa e rendere queste particolari feste il più condivise possibile. Tra le creazioni più suggestive, gli addobbi, realizzati da una coppia di coniugi in 8ª Circoscrizione, che ha còlto in pieno lo spirito dell’iniziativa e, anziché limitarsi ad addobbare solo il proprio giardino, ha pensato bene di illuminare tutta la via del quartiere, in cui si risiedono. L’edizione zero del contest ha quindi raggiunto gli obiettivi che si era prefissata: rendere più viva e allegra la città durante le feste e, nel difficile momento legato alla pandemia, diffondere e rafforzare, tra i veronesi il senso di appartenenza alla comunità. Il concorso prevedeva l’invio, entro il 31 dicembre, delle foto e video degli addobbi realizzati, rigorosamente ripresi dalla strada. Le migliori produzioni sono state giudicate da una commissione ad hoc, a cui hanno partecipato anche gli assessori al Decentramento Marco Padovani e al Turismo Francesca Toffali. Gli stessi, hanno oggi premiato i vincitori, con una cerimonia simbolica in Municipio, nel pieno rispetto delle misure anticontagio, che ha visto la consegna di una pergamena e di un manufatto artigianale. Tutte le immagini saranno raccolte in un video e pubblicate nei prossimi giorni sul sito del Comune. Ad aggiudicarsi i premi sono stati: Aurora Furli,  per la 2ª Circoscrizione; Maria Cristina Aldrovandi, per la 3ª Circoscrizione; Berardo Taddei per la 4ª Circoscrizione; Francesco Gabrieli, per la 5ª Circoscrizione; Emanuela Brunello per la 6ª Circoscrizione, che nell'impresa è stata aiutata dai due nipoti, Daniele di 8 anni e Gabriel di 5; Vanessa Cremascoli, per la 7ª Circoscrizione, e Roberta Ruffo, per l' 8ª. Come ogni concorso, che si rispetti, non potevano mancare le menzioni 'speciali', assegnate, per l'addobbo natalizio 'più gioioso e condiviso',  alla scuola dell'infanzia Monte d'Oro di Montorio. Il riconoscimento è stato ritirato dalla dirigente Paola Catanzaro e dalla maestra referente Sabia Rocchina. "Un’idea nata improvvisamente, durante l’avvicinarsi delle feste – ha spiegato l’assessore Toffali -. Quest’anno, a causa delle restrizioni per il Covid e senza la possibilità di ricevere parenti e amici, gli addobbi natalizi non sarebbero stati ammirati da nessuno. Da qui, la proposta di portarli fuori dalle abitazioni, un modo per abbellire i nostri quartieri, oltre che trasmettere quel senso di condivisione, di cui la comunità, mai come in questo periodo, ha avuto bisogno”. “La collega Toffali ha lanciato la palla e io l’ho còlta al volo – ha aggiunto l’assessore Padovani -. In pochi giorni abbiamo organizzato il concorso. Quello di quest’anno è solo il primo, perché, vista l’adesione e l’entusiasmo dei cittadini, lo riproporremo sicuramente, anche il prossimo Natale. Un’iniziativa che dimostra ulteriormente l’impegno profuso nei quartieri”. Gli addobbi natalizi, ricordano il grande Evento, lo festeggiano e creano gioia, in chi li provvede e in chi li osserva…, rompendo, per esempio, in quest’anno, anno di virus, di restrizioni e, per molte famiglie, di venire meno di parenti, quella malinconia penetrante, che le serate natalizie, senza movimento, nelle strade, creavano nelle menti e negli animi. Quella voluta dagli assessori Toffali e Padovani è stata un’innovazione straordinariamente positiva, che, pure nei suoi primi momenti di realizzazione, ha dimostrato la sua importante e incisiva validità, con ottima partecipazione, che si confermerà, ancora meglio, negli anni a venire, unendosi a quel meglio, che l’auspicata assenza del Corona, permetterà di realizzare. Il tutto, creando una Verona illuminata e sorridente, a cura dei cittadini, con soddisfazione, ripetiamo, che sarà ulteriore motivo, per essere visitata e frequentata, creando, magari, un movimento notturno, non disturbatore, tuttavia, che, con il tempo, potrebbe diventare un’ulteriore e straordinaria caratteristica veronese. Bella iniziativa!
Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore