Consulenze e iniziative | 01 febbraio 2021

VACCINI PER TUTTI IN POCO TEMPO E LA PANDEMIA FINISCE PRESTO.

STIAMO ASSISTENDO AD UN GOVERNO DI INCAPACI A GESTIRE IL PROSIEGUO DELLA PANDEMIA O DI POLICAMENTE ASSOGGETTATI AL CAPITALISMO EUROPEO . UNA PROPOSTA PER I VACCINI

VACCINI PER TUTTI  IN POCO TEMPO E LA  PANDEMIA FINISCE PRESTO.

All'inizio erano dei! Il popolo spaventato da una minaccia pandemica  piovuta chissà(?) da dove, ascoltava  il Governo del mondo che diceva passerà. A Roma, poi, siamo qui noi , fidatevi.  Belle facce, belle parole , da  imbonitori con tutta una schiera di consulenti super pagati ed incensati , ovviamente di area politica verificata,  a cui gioco forza credevamo, ci convincevano. O meglio, si pensava "Non saranno tutti incapaci". Tutti no, qualcuno si, qualcun'altro in cerca di approffittare  del disastro  come ai tempi del terremoto dove c'era chi si rallegrava degli affari.  Poi gli errori e le fortune.  Qualche politico pescava poco e male,  qualcuno meglio  qualcuno pescava la palla d'oro che gli dava per qualchemese l'aureola di infallibile. . Ora basta! Sappiamo cos'è e come si cura questo virus. Almeno nei limiti  di una certa decenza, tanto in medicina  nulla è certo e matematico. Un  corpo reagisce in un modo, un'altro  diversamente, la statistica  è  la scienza guida. .  Ora vorremmo avere delle persone  a guidarci che avendo sbagliato,   sulla nostra pelle,   non sbaglino più e non perseverino nell'errore. Ci siamo fidati dell'Europa   ,che  bontà sua ci  ha dato  dei soldi.  Qualcuno dice tanti ma son da restituire in gran parte , come è ovvio. Eppure se mi dessero  il diritto di stampare moneta, memore dei monetaristi  e della teoria MMT,  forse io ne stamperei di più! Ma ora basta con la reclusione di  interi popoli e generazioni  senza aver pensasto a creare una cura , senza aver pensato a impiegare i vaccini.Le cure  ci  sono, alcune a quanto sembra costano anche poco per chi  ha una struttura ospedaliera all'avanguardia,.  Prima prevenire  certo, prima educare a non contagiarsi, poi curare,  Se non curiamo quelli che  si ammalano di questo covid-19,  virus che probabilemente ci sarà sempre ed incontinuo divenire,  allora vacciniamo la gente così raggiungeremo   quel numero  di  gregge ( di pecore=noi )   che non ce ne frega più  niente del virus,  INvece no. IL vaccino  pagato  in anticipo  a fondo perduto e pagato  poi, è sparito. Nel mondo  solo pochi lo posson  fare e distribuire.  Come pecore ci siamo fidati, ancora una volta,  che ci avrebbero dato il vaccino  in modo di far terminare questa segregazione, invece no. IL vaccino  non  c'è, non è per  tutti, i più bravi  se lo accaparrano ( una sorte di mercato nero) e gli altri stanno a guardare. Si le stelle, le balle no. A  questo punto, e non lo diciamo da oggi, ma da quando  a sgarrare sono stati  i  politici europei o le multinazionali farmaceutiche. A questo punto  facciamoceli sti vaccini. Alcune  industrie  farmaceutiche che a sentire la stampa  avrebbero  inondato il mondo  occidentale ed il resto, con i loro vaccini  così ben pagati, hanno fallito.  Ora  pagando le royalties, i diritti di ricerca,  ( ma chi sbaglia pga, si diceva , o no?) diamo  via libera  a tutti di farli sti vaccini in modoche  nel giro di qualche mese  tutto ilmondo ce l'abbia, Aspettare tre mesi significa solo per l'Italia procurare almeno  (gg100*300deceduti) 30.000 morti, ed a livello mondiale ancor di più. Diamogli sti soldi, se gli vanno, ma facciamoli sti vaccini almeno là dove  l'industria farmaceutica li sa fare. E l'Italia, il Veneto,  tra questi. Finiamola con la storia  che non si piò, invece  si  può, Certo  l'attenzione  personale  non  dovrà cessare anche perchè ci sono  altre malattie contagiose, ma   torneranno  le buone cose che spero un anno di  busse abbiano fatto capire a moltissimi   come ci si comporta  inuna società complessa come la nostra.

 

Santo Benedetto