Politica & solidarietà | 21 gennaio 2021

SAN MARTINO BUON ALBERGO: VENERDÌ 22 GENNAIO APRE L’ARTERIA STRADALE DI VIA IV NOVEMBRE

Finalmente una strada attesa da anni. Dopo un lungo percorso amministrativo iniziato una decina di anni fa e che ha subito 12 contenziosi legali tra le proprietà, venerdì 22 gennaio alle ore 16 aprirà via IV Novembre.

SAN MARTINO BUON ALBERGO: VENERDÌ 22 GENNAIO APRE L’ARTERIA STRADALE DI VIA IV NOVEMBRE

Il Comune, coinvolto come parte lesa, ha dovuto costituirsi in giudizio procedendo in una azione di mediazione per far prevalere una soluzione nell’interesse pubblico.

«Siamo soddisfatti, soprattutto perché l’apertura di vai IV Novembre avviene in un momento quanto mai opportuno – sottolinea il Sindaco Franco De Santi -. Da un mese a questa parte i lavori di sistemazione stradale della tangenziale hanno compromesso la viabilità veicolare in alcuni orari del giorno. Confidiamo che questo nuovo collegamento apporti un sicuro contributo alla normalizzazione del traffico giornaliero e ci auguriamo che l’arteria parallela venga aperte a breve»

Via IV Novembre è uno snodo importante di collegamento fra via Finiletto e la Strada Statale 11, contribuendo ad agevolare gli automobilisti che provengono dal Borgo della Vittoria, da Marcellise e dalla vallata stessa evitando il formarsi di code in via Pasubio che intasano il quartiere.

«Auspichiamo che lo sviluppo e la programmazione urbanistica, a cui teniamo in particolar modo e monitoriamo costantemente per migliorarne la funzionalità, siano un ulteriore impulso positivo finalizzato al miglioramento della qualità abitativa e di vita del nostro territorio» dichiara Davide Brusco, assessore alla viabilità.

A tal proposito è in previsione la realizzazione di una nuova rotatoria su via Feniletto – incrocio Via Antonini - via S.Marco, che permetterà di liberare il traffico su via Fracanzana, che diverrà a senso unico con pista ciclopedonale dalla rotatoria di Interspar al semaforo di via Feniletto.

«Con questa operazione, in relazione alla convenzione urbanistica in atto, l’Amministrazione otterrà la cessione dell’area destinata all’istruzione e agli interessi comuni, permettendoci di programmare nuovi interventi di edilizia scolastica» conclude il Sindaco.