ECONOMIA VERONESE e VENETA | mercoledì 24 febbraio 2021 18:35

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 17 gennaio 2021, 21:44

Cattolica comunica: Al via i primi rimedi e Vanda al posto di Bedoni

C'è un cambio della guardia alla presidenza del Comitato Nomine, il Presidente Bedoni che presiedeva il Comitato endoconsiliare, che dovrebbe provvedere alle nomine prossime venture, ha lasciato. Al suo posto viene chiamato il Consigliere VANDA che non è tra i tre indicati da Generali. Ecco il Comunicato stampa:

Cattolica comunica: Al via  i primi rimedi e  Vanda   al posto di Bedoni

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ESAMINA I RILIEVI IVASS E AVVIA
LAVORI DEL PIANO DI RIMEDI
Verona, 17 gennaio 2021. La Società Cattolica di Assicurazione comunica che,
in data odierna, il Consiglio di Amministrazione, riunitosi sotto la presidenza di
Paolo Bedoni, ha esaminato i rilievi segnalati da IVASS nel rapporto ispettivo e
nella relazione di Vigilanza, consegnati alla Società lo scorso 8 gennaio, e ha
dato avvio ai lavori di redazione del piano di rimedi richiesto dall’Autorità, che
sarà predisposto con tempestività e sotto la responsabilità dell’Amministratore
Delegato, Carlo Ferraresi.
Il Consiglio di Amministrazione ha, altresì, preso atto della volontà di mettere a
disposizione la partecipazione di componente del Comitato Nomine, pur
essendo questa prevista statutariamente, comunicata dal Presidente, Paolo
Bedoni, e dal Vice Presidente Vicario dello stesso Comitato, Aldo Poli. E ciò
nell’ottica di avviare la transizione verso il nuovo regime di Spa, come indicato
dall’autorità di Vigilanza, e tenuto anche conto della funzione istruttoria
essenziale a tali fini svolta dal Comitato.
Il Consiglio, valutata la situazione di fatto conseguente a tali rinunce, nel quadro
delle previsioni statutarie anche di prossima vigenza, quali approvate dai Soci e
autorizzate dalle Autorità, ha confermato la composizione ridotta del Comitato
comunque compatibile con la prosecuzione della sua operatività e ha
individuato tra i componenti rimasti Eugenio Vanda, indipendente, quale
Presidente, per assicurare la normale e trasparente funzionalità dell’organo e la
necessaria continuità.
Il Consiglio ha, infine, preso atto delle dimissioni rese dall’Avv. Luigi Castelletti in
data 14 gennaio 2021.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore