ECONOMIA VERONESE e VENETA | domenica 17 gennaio 2021 06:15

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 22 dicembre 2020, 22:23

IL MERCATO DEGLI AFFITTI Speciale Veneto a cura dell'Ufficio Studi di Tecnocasa

Le analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa confermano un calo dei canoni di locazione, avvertito soprattutto nelle grandi città: -0,2% per i monolocali, -0,9% per i bilocali e i trilocali. I ribassi più importanti si sono avuti a Milano, Bologna e Roma, le metropoli che più di tutte le altre hanno sofferto per il calo dei flussi turistici, degli studenti e dei lavoratori fuori sede.

IL MERCATO DEGLI AFFITTI Speciale Veneto a cura dell'Ufficio Studi di Tecnocasa

Nei capoluoghi di provincia, al contrario, si segnala un incremento dei canoni di locazione di bilocali (+0,3%) e di trilocali (+0,7%). In queste realtà la domanda è sostenuta e l’offerta, talvolta, non sufficiente.  

 A Verona il canone concordato è il contratto più utilizzato

Nel primo semestre del 2020 i canoni di locazione a Verona sono sostanzialmente stabili: +0,4% per i monolocali, +0,2% per i bilocali e stabilità per i trilocali.  Sul mercato del Centro si registra un’elevata domanda da parte di lavoratori fuori sede e coppie giovani, tuttavia il calo di richieste dei turisti ha portato i proprietari a spostare sul segmento degli affitti residenziali gli immobili, con conseguente aumento dell’offerta che ha contribuito a calmierare i canoni di locazione.
Il 62,9% cerca casa in affitto come abitazione principale, la tipologia preferita è il bilocale con il 54,5% delle scelte. In generale il contratto più utilizzato è quello a canone concordato, utilizzato nel 76,2% dei casi. I canoni medi mensili si attestano a 400 € per un monolocale, 520 € per un bilocale e 630 € per un trilocale.  
Nella foto la tabella di TECNOCASA

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore