SPORT | lunedì 18 gennaio 2021 14:41

SPORT | 27 novembre 2020, 09:43

“Ciclovia del Sole”, fra Veneto e Toscana e, quindi, fra Verona e Firenze.

Sopralluogo tecnico, il 26 novembre 2020, nel Veronese.

“Ciclovia del Sole”, fra Veneto e Toscana e, quindi, fra Verona e Firenze.

Si è svolto oggi tra Verona e Sommacampagna un sopralluogo dei tecnici della Regione, di Veneto Strade e degli incaricati alla redazione del progetto definitivo del primo lotto funzionale della “Ciclovia del Sole”, nel territorio veneto, relativo a due tratti, sul percorso Verona-Salionze. Nel primo, è prevista la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile, in affiancamento alla strada esistente, lungo via Cason, in Comune di Verona, la messa in sicurezza dell’attraversamento di una viabilità di grande scorrimento (in uscita dal centro di Verona) e la costruzione di una nuova passerella, in affiancamento al cavalcavia esistente per il superamento della SS12. Il secondo riguarda un nuovo tratto di pista ciclabile, in Comune di Sommacampagna, lungo l’argine del fiume Alto Agro Veronese, compreso l’adeguamento del sottopasso all’autostrada A22 e l’intervento di messa in sicurezza dell’attraversamento di una viabilità di grande scorrimento, quale la SP26 che porta al casello autostradale di Sommacampagna. “Nel lotto funzionale – spiega la vicepresidente e assessore alle infrastrutture della Regione del Veneto, Elisa De Berti – è stato scelto di dare priorità agli interventi, che risolvono i punti maggiormente critici per la sicurezza, in modo da massimizzare, nel più breve tempo possibile, la percorribilità dell’itinerario, in attesa del completamento e adeguamento dell’intero percorso veneto”. Il costo complessivo del 1° lotto funzionale, in base al progetto di fattibilità tecnico ed economica, è di poco superiore al milione e mezzo di euro, di cui 350 mila euro di risorse regionali e il rimanente di risorse ministeriali. La “Ciclovia del Sole” attraverserà Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Toscana, collegando Verona a Firenze, su un tracciato lungo circa 392 km. In Veneto la ciclovia interessa due tratti: da Verona a Salionze, di circa 28,5 km, parte dei quali nel suggestivo ambiente delle “Terre del Custoza”, e da Peschiera a Valeggio sul Mincio, circa 13,5 km. Il loro costo totale, previsto per entrambi, è di oltre 5,8 milioni di euro (il costo dell’intera ciclopista è superiore ai 38 milioni di euro). Purtroppo, senza “costi”, non si combina nulla… Il comunicato di Regione Veneto, che precede, comunque, è latore di una bella notizia, per il troppo dimenticato mondo della bicicletta, che, in questo caso, non solo vedrà materialmente favoriti i ciclisti in generale, ma anche l’importante settore del cicloturismo, che promuove contatti e, al tempo, la stessa economia.

Pierantonio Braggio

 

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore