ESPRIME CULTURA | martedì 27 ottobre 2020 21:36

ESPRIME CULTURA | 06 ottobre 2020, 18:41

XXV Premio letterario internazionale “Scrivere per amore” 2020. I finalisti.

L’alfabeto dell’amore quest’anno si ferma alla lettera B.

XXV Premio letterario internazionale “Scrivere per amore” 2020.  I finalisti.

 L’A di amore potrebbe bastare, risonando essa, nel cognome di una delle finaliste, Barbara Alberti, che, con il romanzo Mio Signore (Marsilio), inscena l’infimo e il sublime del sentimento di coppia, innalzato all’adorazione religiosa, ma l’elenco prosegue, sino alla lettera successiva, con Camilla Baresani e il suo Gelosia (La nave di Teseo), che dell’amore tratta, con elegante verve, l’elemento più visceralmente passionale, per poi arrestarsi, sul dramma, che Matteo Bussola indaga, fra i meandri della lotta, che precede, e cerca di scongiurare una dolorosa separazione, ne L’invenzione di noi due (Einaudi). La terna selezionata, per il voto finale, cui sarà chiamata la Giuria dei Dodici, capitanata da Paolo Di Paolo, scrittore finalista nel 2016 e, quest’anno presidente di giuria, il 24 ottobre, alle 21, nella Sala Maffeiana, è scaturita dall’impegno dell’operoso e noto “Juliet Club”, che, a Verona, cura, da decenni e con “amore”, la corrispondenza d’amore, indirizzata da tutto il mondo, alla veronese eroina shakespeariana, “Da ex finalista sono ancora più lieto dell’impegno di presiedere la 25ª edizione del Premio “Scrivere per amore”, dichiara Paolo Di Paolo. “I tre libri in lizza dimostrano che “scrivere per amore” non significa - come spesso si crede - fare la cosa più facile, più ovvia, ma, viceversa, quella più difficile e impervia. Perché bisogna trovare una prospettiva, uno stile, una “visione” non convenzionale, se non si vuole rischiare di ripetere il già detto”.  La manifestazione, www.premioscrivereperamore.it, alla sua XXV edizione e organizzata dal Juliet Club, Verona, info@julietclub.com, sarà l’evento conclusivo di una kermesse, dallo scorso anno promossa a “quasi Festival”, con una serie di incontri, con scrittori, poeti e intellettuali, sul tema della scrittura, per amore, e dell’amore, per la scrittura, che si svolgeranno a Verona dal 22 al 24 ottobre, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Verona. “In un anno difficile, in cui, i libri sull’amore e l’amore per i libri parevano destinati a ricoprire un ruolo secondario” dichiara la presidente del Club di Giulietta, Giovanna Tamassia, “il premio e il Festival ‘Scrivere per Amore’ vedranno la presenza di importanti autori italiani”. Un Premio, dunque, tutto speciale, quasi inventato da William Shakespeare, per Verona, ma realizzato, con passione e forte impegno dal Club di Giulietta, che, con la sua attività, promuove la città “di Giulietta” in tutto il globo, inviando, come risposte, alle numerosissime lettere, che giornalmente riceve, parole “d’amore”…

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore