ECONOMIA VERONESE e VENETA | venerdì 30 ottobre 2020 13:52

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 06 ottobre 2020, 18:39

In attesa della 54ª Fiera del Riso, fissata, dal 15 settembre al 10 ottobre 2020, ad Isola della Scala, Verona, successo della III serata, delle “Giornate del SorRiso”.

Erano presenti oltre sessanta Associazionioltre a contrade, riserie, espositori e sponsors, che ogni anno organizzano la Fiera del bianco Cereale, fa, di Isola della Scala. la “Capitale del Riso”.

In attesa della 54ª Fiera del Riso, fissata, dal 15 settembre al 10 ottobre 2020, ad Isola della Scala, Verona,  successo della III serata, delle “Giornate del SorRiso”.

                 

 

 Il grande incontro di sabato 3 ottobre 2020, a Palariso, ha sottolineato come si sia          pronti a ripartire, insieme, con fiducia ed entusiasmo, verso la prossima Fiera del Riso, prevista dal 15 settembre al 10 ottobre 2021. Erano presenti, sabato scorso, oltre sessanta Associazioni isolane, assieme ad otto Riserie, cinque Contrade e quasi un centinaio tra Sponsor ed Espositori.  a all’insegna del motto “Ci risiamo 2021”: in tutto, oltre 550 persone, desiderose di riaccendere l’attenzione sulla manifestazione annuale, non svolta, quest’anno, svolgere a causa dell’emergenza sanitaria. Si era al terzo appuntamento, Palariso, della rassegna “Le Giornate del sorRiso”, organizzate da Ente Fiera, dal Comune di Isola della Scala e dal Consorzio di Tutela del riso Nano Vialone Veronese Igp. L’occasione della presenza di coloro, che negli anni hanno contribuito a rendere grande la Fiera del Riso, ha diffuso un importante segnale di “ripartenza”, nel segno dell’ottimismo, incoronando ufficialmente il comune di Isola della Scala “Capitale del riso”. Il sindaco di Isola della Scala, Canazza: “Sono felice che si sia potuto organizzare, seppure in un momento di grande difficoltà operativa, una convivialità, così importante, nella quale le Associazioni di volontariato rappresentano l’ossatura, su cui si basa la nostra società e rendono migliore la comunità. Ho percepito l’entusiasmo di incontrarsi e stare insieme, che serve a rigenerare la fiducia indispensabile, per guardare avanti con spirito  positivo. Un grande grazie va anche alle Riserie, alle Contrade, agli Investitori e agli Sponsor, nonché a tutti coloro, che hanno contribuito a rendere grande la nostra meravigliosa Fiera”. Durante l’evento, è stato scoperto un grande pannello iconografico, che identifica ed evidenzia l’area geografica di produzione del riso Nano Vialone Veronese Igp, coltivato in 24 comuni veronesi, sotto l’egida del Consorzio di Tutela. Isola della Scala è al centro di questo territorio ed è il motore di sviluppo del comparto risicolo, importante segmento della filiera agroalimentare isolana, che veicola, in tutto il mondo, assieme alle altre,  la qualità delle produzioni made in Italy.. “Nel panorama delle fiere gastronomiche, la nostra manifestazione è la seconda a livello europeo, per affluenza di visitatori”, ha affermato Michele Filippi, amministratore unico di Ente Fiera –. “Perciò, in sinergia con il Consorzio di Tutela, da oggi, riconosciamo la centralità e il ruolo della Capitale del Riso, dalla quale si irradia l’intera opera di promozione e valorizzazione del nostro eccellente Nano Vialone Veronese Igp”.  La rassegna “Le Giornate del sorRiso”, non dimenticando il concetto di solidarietà, si concluderà, sabato 10 ottobre, con “La Grande Sfida è sapersi incontrare”, serata su invito, che si rivolge al mondo della disabilità, promuovendo i valori dell’integrazione sociale, con la partecipazione delle Associazioni locali.

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore