ECONOMIA VERONESE e VENETA | martedì 20 ottobre 2020 07:20

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 27 settembre 2020, 22:24

Gruppo C T G La Fenice, Verona.

2° Corso di formazione dell’Anno Accademico 2020-2021, dedicato al tema: ”In Labore Requies” - Dall’affanno del lavoro, alla serenità del compiuto”.

Gruppo C T G La Fenice, Verona.

L’Associazione Culturale CTG la Fenice e Giardino Giusti, Verona, dopo il successo, ottenuto, nello scorso Anno Accademico, dal primo Corso di formazione, incentrato sul tema “Dal Paradiso terrestre, al Paradiso Celeste”, in cui, venivano affrontati molti aspetti, in tema di giardino e della zona di Veronetta,  è stato presentato il secondo Corso di formazione, 2020-2021, riguardante il lavoro in tutte le sue  molteplici accezioni.  Il gruppo CTG La Fenice opera, efficacemente, nell'ambito dell'Associazione culturale  CTG Centro Turistico Giovanile, rivolgendosi – ed è sua missione – agli appassionati della cultura, ai  docenti e ai giovani, per la loro formazione culturale e di animazione turistica.  “Lavoro” è, oggi, tema di grande attualità, dato il momento di profonda preoccupazione, per la nostra salute, e per il nostro stesso “lavoro”, unito all’auspicio di una rapida ripresa, per tutti. Il titolo del Corso ”In Labore Requies”- Dall’affanno del lavoro, alla serenità del compiuto” deriva dal motto della famiglia Giusti, che si è distinta, per l’intensa produzione, nel settore della lana e dei tessuti, fino  dai tempi del  suo arrivo a nella città scaligera, nel tardo XIII secolo, e, poi, nella sua intensa opera, lungo le rive del fiume Adige, la dorsale, su cui, si sono radicate le fabbriche e le attività industriali della nostra città. Insigni relatori, esperti in vari campi, si avvicenderanno nel Corso: esponenti di rilievo dell’Amministrazione Comunale di Verona, i quali parleranno della gestione del patrimonio della città di Verona, che si candida a Capitale della Cultura, per il 2022, e del suo ruolo nell’Unesco;  rappresentanti della Direzione e curatori dei Musei Civici di Verona, che tutelano e promuovono il ricchissimo patrimonio artistico della nostra città; docenti, di chiara fama, dell’Ateneo veronese, di Beni Culturali e della Scuola di Economia, con la  presenza di un commento religioso, da parte di qualificati esponenti della Diocesi di Verona. Per un ulteriore approfondimento, anche i proprietari di dimore storiche italiane e di musei privati porteranno la loro esperienza di custodi di luoghi unici al mondo. Inoltre, verranno esplorati  inusuali ed interessanti settori artistici e culturali, come il vetro, il ricamo, l’arte tessile e gli antichi mestieri, l’arte della scrittura miniata, le tradizioni locali della nostra provincia, con gli apporti della storia, della letteratura, della poesia, anche dialettale, della  religione e della catechesi. Ai menzionati relatori si uniranno rappresentanti della Direzione dei Musei Civici della Regione Lombardia, vicina geograficamente a Verona e legata, per linguaggio artistico e storico, e la Direzione Generale della Scuola della Lombardia, con un rilevante apporto sulla figura di Dante e sul tema del lavoro. Il corso si amplierà a visite culturali, il sabato pomeriggio, la domenica o nei giorni feriali, per un completamento, in loco, dei contenuti delle conferenze, tenute frontalmente, a integrazione dell’argomento trattato, sulla scorta del successo, riscontato, nella scorsa edizione. Naturalmente, alcune visite culturali fuori Verona, di uno o più giorni, forniranno oltre ad un rilevante apporto culturale, anche un momento di svago e di condivisione di esperienza, come la missione dell’Associazione CTG prevede e che, come Gruppo CTG, la Fenice ha accolto con slancio e passione.  L’impegno profuso, per realizzare il corso, è coinciso con un momento di emergenza e di riflessione sul ruolo del “lavoro” stesso,  e con il  grave danno, subito dal Giardino Giusti, alla fine di agosto, viene  inteso anche, come un segno di ripresa e di rinascita, in cui, tutti si è impegnati e, in  cui,  la famiglia Giusti è stata chiamata a dar prova della sua operosità e forza, proprio come il suo motto afferma “In Labore Requies”. La famiglia Giusti condivide,  con il Gruppo CTG la Fenice, l’intento di  valorizzare e di promuovere  culturalmente, Veronetta, dove, appunto,  sorge il complesso monumentale del noto “Giardino” e del  Palazzo Giusti e dove la storia della Famiglia si intreccia con lo sviluppo storico della città di Verona. Il Corso, comunque, realizzato col patrocinio del Comune di Verona e aperto a tutti, mira alla formazione di animatori culturali del CTG e di guide turistiche di Verona. Esso si articola in 28 lezioni frontali, pari a 39 ore – in Palazzo Giusti, il mercoledì, dalle ore 20,45 alle ore 22,15 – con 18 uscite didattiche,  sul territorio,  al sabato e/o alla domenica, per concretizzare l'argomento trattato a lezione, pari a 40 ore, cui si aggiungono diverse visite culturali, in luoghi, fuori la provincia di Verona. Al termine del corso, ai frequentatori verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Se, per il corso, che sarà realizzato, osservando le norme sanitarie vigenti, è richiesto un contributo, a copertura delle spese associative e assicurative, per le uscite, è richiesto un contributo a parte. Per tutti è obbligatoria la prenotazione, via mail, con nome e numero di telefono. In caso di restrizioni o di impedimenti, sarà possibile seguire il Corso, su piattaforma zoom, con link di accesso, riservato agli iscritti.  Per info ed iscrizioni: Gruppo CTG la Fenice, presidente, dott.ssa Paola Pisani, 348 89 65 919, mail info@ctglafenice.it. Quanto sopra proposto costituisce un pacchetto di iniziative altamente costruttivo, mirante, inutile dirlo, ma va sottolineato, a creare conoscenza e cultura, sia su Verona, che sul suo Quartiere Veronetta, nonché, su altri diversi temi, come il “lavoro”, del quale, spesso, si conosce solo il termine, ma, non il suo significato completo, in tutti i suo aspetti, particolarmente, con riferimento alla sua straordinaria importanza, particolarmente, oggi, nella vita economica e sociale. Bello anche volgere lo sguardo al Giardino Giusti, all’italiana, il quale, oltre che essere d’ornamento del prezioso, omonimo Palazzo, che ospita il Corso, è testimonianza della cura di un verde del passato, ammirato, fra gli altri, anche da Johann Wolfganfg von Goethe, nel 1786, durante il suo viaggio in Italia, e che costituisce grande l’invito ad osservare la natura, a rispettarla ed a godere dei grandi tesori, che la stessa all’uomo propone. La seconda edizione del Corso CTG La Fenice è stata ufficialmente presentata, nel Municipio di Verona, da Francesca Briani, assessore alla Cultura del Comune di Verona; da Paola Pisani, presidente di CTG La Fenice; Francesca Trentini, direttrice del Giardino Giusti; don Maurizio Vivviani, presidente di Verona Minor Hierusalem; Mario Cova, del direttivo CTG; da Maurizio D’Alessandro, studioso di Storia veronese; dal dr. Luigi Valitutti e da Daniela Zumiani.

Pierantonio Braggio

 

 

 

 

 

 


 

 

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore