ANNUNCI E VARIE | martedì 20 ottobre 2020 08:04

ANNUNCI E VARIE | 27 settembre 2020, 22:29

A fine maggio 2021, la III Fiera agricola dei prodotti della Val d’Alpone e della Val Tramigna.

L’evento si terrà a Cazzano di Tramigna, Verona.

A fine maggio 2021, la III Fiera agricola dei prodotti della Val d’Alpone e della Val Tramigna.


Non solo meravigliosi paesaggi propone la veronese Lessinia, ma anche pregiati prodotti agricoli, che saranno in mostra, in degustazione e in vendita, presso la 3ª Fiera agricola dei prodotti della Val d’Alpone e della Val Tramigna, già in programmazione, per l’anno venturo. Maria Luisa Guadin, sindaco di Cazzano di Tramigna: ”Dopo il successo della prima edizione, a Monteforte d’Alpone, e della seconda, tenutasi recentemente a Vestenanova, la macchina dei preparativi si sta già muovendo, a Cazzano di Tramigna, Verona, in vista della terza edizione dell’evento, che è prevista, per fine maggio 2021. La nostra edizione dovrà segnare un’ulteriore svolta di eccellenza, sia dal punto di vista culturale, che enogastronomico. La Fiera sarà allocata, negli spazi centrali del Paese e consentirà la partecipazione di numerosissime Aziende, che esporranno i loro prodotti, in uno sfondo naturalistico, abbellito dal centrale Lago della Mora e dal sovrastante Castello di Illasi, immersi in un paesaggio di fondo valle, invidiabile, e in concomitanza, con la raccolta delle ciliegie che, per la prima volta, potranno essere proposte, in Fiera. Fiera, nata e sostenuta dalle Amministrazioni comunali degli otto Paesi delle due valli, e mirante a diventare un vanto, a livello provinciale, per fare conoscere e promuovere i “nostri” territori, con le loro bellezze naturali, storiche e artistiche, oltre a valorizzare i prodotti locali, frutto delle mani laboriose di saggi agricoltori, che hanno saputo investire, nelle loro proprietà, per offrire cibi sani e genuini”. Mai come oggi, infatti, si va tanto alla ricerca di tali prodotti, ottenuti, con dedizione e sacrificio, e che garantiscono salubrità e genuinità ai nostri palati, ormai alterati, da cibi derivanti da produzioni industriali. Ancora, il sindaco Guadin:”Siamo fiduciosi di poter realizzare la Fiera, con qualche restrizione in meno, dovuta al Covid 19. Per l’atteso evento, scenderanno in campo, con tanta disponibilità, per ottenere il massimo dei risultati, le Associazioni del Paese ­– Pro loco - Avis - Aido - Alpini e Protezione Civile­ – assieme ai numerosi altri volontari, locali e da altri Comuni, che s’impegneranno, per una buona riuscita della kermesse stessa”. Leggendo le parole del sindaco Guadin, si resta straordinariamente colpiti, dagli alti propositi e dall’entusiasmo, che caratterizzano le genti di modesti, ma, grandi Paesi del Veronese, nel volere, con slancio gratuito e solidale, animare la propria terra e promuovere gli ottimi prodotti, che la stessa, grazie, ci sentiamo di ripetere, alla dedizione e al sacrificio – parole di Guadin – del paziente agricoltore, produce.

Pierantonio Braggio




Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore