ECONOMIA VERONESE e VENETA | mercoledì 02 dicembre 2020 06:34

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 15 settembre 2020, 07:58

Le verdure di quarta gamma, confermano consumi ridotti e vendite ancora in calo. Si tratta d’un comparto, che vale o

Cos’è la quarta gamma? Siamo nel comparto della frutta e verdura fresche, che ripulite e lavate, vengono proposte imbustate. Tale comparto è, oggi in crisi, iniziatasi, con il lockdown, quando i consumatori, programmando la spesa per più giorni, avevano orientato i loro acquisti verso prodotti più conservabili. La successiva chiusura, forzata, ma necessaria, dei pubblici esercizi ha inciso negativamente anche sulla domanda da parte Ho.Re.Ca., l’organizzazione, che, chiarito, fin troppo in breve, fornisce circa 400.000 esercizi de settore ristorazione.

Le verdure di quarta gamma, confermano consumi ridotti e vendite ancora in calo.                                                                                                           Si tratta d’un comparto, che vale o

Confagricoltura fa sapere che, oggi, il 30% delle famiglie ha ridotto i consumi di quarta gamma, anche dopo la fase acuta della pandemia, e oltre il 10% di coloro, che compravano insalate in busta, ha abbandonato il prodotto (fonte: Monitor Ortofrutta). Attualmente, le vendite sono inferiori, intorno al 20%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, soprattutto, condizionate dalla debole domanda del canale Ho.Re.Ca. Tenuto conto che il settore “quarta gamma” vale oltre 1 miliardo di euro, con positivo impatto anche sull’occupazione, Confagricoltura ricorda che l’81% dei consumatori di ortaggi freschi compra verdure quarta gamma: insalate per il 74%; ortaggi, pronti al consumo (carote baby, julienne, etc.), per il 18%, e altri prodotti da cuocere per l’8%. Importante, quindi, un intervento, atto a supportare le imprese del settore. “E’ una situazione – dichiara il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti – che conferma le nostre preoccupazioni e l’urgenza di intervenire, per ristabilire la redditività e la fiducia di un comparto, che era decisamente in crescita e che ha subito un colpo durissimo, dallo squilibrio di mercato, conseguente alla pandemia. Chiediamo, quindi, di valutare, in maniera concertata, gli interventi più idonei, come già previsto per altri settori.”

Pierantonio Braggio

Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore