ECONOMIA VERONESE e VENETA | sabato 08 agosto 2020 11:23

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 25 luglio 2020, 14:49

Settanta mila euro a due progetti di “Agricoltura sociale”.

Settantamila euro ai due migliori progetti di agricoltura sociali. promossi da aziende di Veneto, Toscana, Umbria e Campania. “Agro-Social: seminiamo valore” è il nuovo programma di Confagricoltura, in collaborazione, con Jti Italia (Japan tobacco international), che mira a favorire lo sviluppo di attività imprenditoriali di crescita sostenibile dei territori, incentivando progetti di inserimento sociale e lavorativo dei soggetti più deboli.

Settanta mila euro a due progetti di “Agricoltura sociale”.

Saranno premiati, con 40.000 e 30.000 euro, due progetti capaci di coniugare sostenibilità e innovazione in Veneto, Toscana, Umbria e Campania. Il bando è rivolto anche a imprese sociali, fondazioni, start-up innovative e soggetti interessati all’agricoltura sociale, per offrire sempre maggiori opportunità alle iniziative, capaci di creare nuovi modelli di sviluppo, nelle comunità rurali locali. Per partecipare al concorso, inviare ad agro-social@confagricoltura.it, entro la mezzanotte dell’11 settembre, la propria idea progettuale, specificando cosa si intende realizzare e a chi è rivolto il progetto. Ulteriori informazioni e il bando completo sono consultabili, sul sito www.coltiviamoagricolturasociale.it. La maggior parte delle aziende agricole sociali – il Veneto ne ospita ventisei – offre esperienze di inserimento socio-lavorativo, rivolte, in particolare, a persone con fragilità sociali, con disabilità, ma anche a detenuti ed ex detenuti, Alcune aziende, invece, privilegiano le iniziative educative per l’infanzia (micronidi, centri estivi ed attività didattiche), attività assistenziali per la terza età ed esperienze formative per il benessere personale. Grandi istituzioni, tali aziende, che mirano, oltre alla necessaria resa, anche alla realizzazione del concetto “solidarietà”.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore