ECONOMIA VERONESE e VENETA | sabato 08 agosto 2020 11:31

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 21 luglio 2020, 22:32

Casartigiani: Tax day… Necessaria una profonda riforma del sistema fiscale.

Andrea Prando: “Sbagliato, versare anticipi di ciò, che non s’incasserà”.

Casartigiani: Tax day… Necessaria una profonda riforma del sistema fiscale.


Siamo, purtroppo, alle solite considerazioni. Questa volta, sul sistema fiscale italiano, che va totalmente rivisto, come chiedono l’economia d’oggi – in lotta con la più raffinata concorrenza – e l’Unione Europea stessa. Pagamenti Irpef, Irap, Ires, imposte di bollo e versamenti vari. Da oggi, a fine mese, le imprese artigiane e le Pmi sono chiamate a fare decine di versamenti, in un vero e proprio ingorgo, da Tax Day. Ciònonostante, gli Artigiani – importantissimo comparo dell’economia del Paese – debbano già fare i conti con una durissima crisi economica, determinata dall’emergenza sanitaria, dovuta al virus, che ha colpito e colpisce su tutti i fronti. “Rimaniamo profondamente convinti – ribadisce Andrea Prando, segretario regionale di Casartigiani – della necessità di una profonda riforma del sistema fiscale e di una detassazione, per le attività, più piccole e indifese. Artigiani e Pmi lamentano una mancata diluizione dei versamenti, che si sono accumulati. La politica non ci ascolta e, addirittura, ci consiglia di cambiare mestiere – umiliante! – se quello, che facciamo, non va. Ma, alla politica rispondiamo che versare gli anticipi, di ciò che probabilmente non si incasserà, è un presupposto, che, in un momento come questo, andava evitato. Infine, ci chiediamo, come Casartigiani, ma, anche come singoli imprenditori, come sia possibile, che in Europa esistano differenze fiscali, così accentuate da rendere, le nostre imprese "obbligate" a trovare alternative. E perché la politica, ancora oggi, non senta la necessità, come la sentono le imprese, di una riforma epocale, nei rapporti Stato-contribuente”. Ci permettiamo un’ulteriore domanda: vogliamo modernizzarci ed essere più considerati, in Europa? Ebbene, provvediamo, con massima sollecitudine, magari “copiando”, da altri Paesi, i sistemi migliori, per creare un’economia vivace e solida, per la quale, per esempio, da sempre l’ “Artigianato” – “a” grande! – con esperienza e pazienza, già, opera, creando valore aggiunto, occupazione e sapere, nel settore di competenza.
Pierantonio Braggio                                           

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore