ANNUNCI E VARIE | sabato 31 ottobre 2020 08:09

ANNUNCI E VARIE | 14 luglio 2020, 23:15

Escursioni e passeggiate, nella montagna veronese.

Da Coldiretti, le 10 regole, per viverla in sicurezza, nonché, nel rispetto di ambiente ed animali.

Escursioni e passeggiate, nella montagna veronese.

Caldo e belle giornate di sole, Baldo e Lessinia sono, fra le altre, le mete preferite dei veronesi. Rifugi e agriturismi ospitano, per uno spuntino veloce o per un pranzo completo, offrendo ambienti di riposo e di distensione. Ma, per trascorrere una giornata o una vacanza in sicurezza, sono opportuni comportamenti e mezzi adeguati. Coldiretti Verona consiglia, a chi si reca in montagna, alcune semplici regole, per momenti di relax, in totale sicurezza, e, al tempo, per salvaguardare l’ambiente circostante, senza del quale, non vi sarebbe distensione. Dall’abbigliamento, al comportamento, da tenere, nei confronti di fiori e di animali, sino alle buone norme di sicurezza, l’attenzione deve essere sempre alta, specie, se sono presenti bambini. Cosa fare? 1)  Organizzare l’escursione in montagna, in base alle proprie condizioni personali e, se ci sono bambini, in base alle loro; 2)   Ogni uscita deve essere pianificata, con cura, individuando, se ci sono rifugi, lungo il percorso, quanto lontane siano le distanze e, soprattutto, informarsi, sulle condizioni meteo; 3)   Avere la giusta attrezzatura, a partire dall’abbigliamento, per non correre rischi: indossare scarponcini da montagna o scarpe da ginnastica, con suole anti-scivolo, abbigliamento, per caldo e vento, avere uno zaino impermeabile; 4)   Portare acqua e cibo, crema solare e occhiali da sole; 5)   Rispettare l’ambiente: non raccogliere o calpestare fiori o funghi e non lasciare rifiuti. Tenere il cane al guinzaglio; 6)  Non disturbare gli animali, rimanere a distanza di sicurezza ed evitare rumori molesti. Ricordare che i pascoli sono luoghi di lavoro e quindi proprietà privata; 7)  Evitare camminate troppo veloci. Il ritmo deve essere adattato al componente più debole del gruppo. Fare sempre piccole pause; 8)  Percorrere sentieri segnati; 9)   Disporre di un carica batteria portatile e disattivare tutte le impostazioni, che consumano la batteria; 10) Portare con sé una carta aggiornata dell'itinerario o scaricare applicazioni, dedicate alle escursioni in montagna, ricordando che, durante l’escursione, è possibile degustare prodotti locali a km zero, come taglieri di salumi e formaggi, pasta con sughi di carne, e dolci tipici. Consigli e segnalazioni molto importanti, che vanno bene tenuti presenti, ad evitare di procurare guai a se stessi e ad altri, e per garantire alla natura ospitante, quel rispetto, che le consente d’essere bella, attraente e sempre perfettamente accogliente.

Pierantonio Braggio




Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore