ECONOMIA VERONESE e VENETA | domenica 09 agosto 2020 01:25

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 05 luglio 2020, 17:33

Margot Kapfenberger, premiata dal Comune di Verona.

Svolge l’importante attività di “Ambasciatrice onoraria della Musica”, fra le gemellate Salisburgo e Verona.

Margot Kapfenberger, premiata dal Comune di Verona.

Anche per la Musica e per i buoni rapporti, fra città gemellate e, nel caso, Salisburgo, Austria – ove nacque, nel 1756, Wolfgang Amadeus Mozart, che fu, pure, a Verona – e Verona, grande importanza ha la disponibilità di una persona, che vivi tenga i rapporti fra le due città partner. Svolge tale attività, “preziosa ed instancabile”, specialmente, in tema di Musica, la signora Margot Kapfenberger, residente a Verona, dal 2013, la quale, nel quadro della suo impegno, ha già organizzato tre concerti a Verona e due a Salisburgo. Ma, Frau Kapfenberger – ormai, anche “veronese” – s’impegna a fondo, in altri settori, oltre alla Musica, collaborando con l’Associazione “Angeli del Bello”, che lavorano, nel campo dell’ordine, della pulizia e del “bello”, a livello di volontariato, nella città scaligera, ed essendo consigliere nell’Associazione Verocentro, Verona, che mira a risolvere, con proposte costruttive e realizzazioni, le problematiche, che caratterizzano la città. Recita il Diploma, consegnato a Kapfenberger, il 1° luglio 2020, dalle assessori del Comune di Verona, Francesca Toffali - Rapporti internazionali, e Francesca Briani - Cultura: “La città di Verona, quale rnigraziamento a Margot Kapfenberger, per la preziosa ed instancabile attività organizzativa e per essere Ambasciatrice onoraria della Musica, nell’ambito del gemellaggio, fra le città di Verona e Salisburgo”. “Un ringraziamento per la preziosa attività, che Margot ha portato avanti, in tutti questi anni – ha detto l’assessore Toffali -, contribuendo a rendere ancora più forte e vivo, il legame, tra la nostra città e Salisburgo, unite anche e soprattutto dalla Musica”. “Un impegno, non solo culturale, ma, anche civico”, ha aggiunto l’assessore Briani, ricordando l’attività, che Margot svolge assiduamente, anche con l’Associazione Angeli del Bello, impegnata in progetti di volontariato, per migliorare il decoro e la bellezza della città di Verona. “Tra due anni, scade il 50° anniversario del gemellaggio, tra le nostre città – ha detto Kapfenberger – e siamo già al lavoro, per organizzare qualcosa di grande e d’importante, con la Musica protagonista. Ringrazio l’Amministrazione per questo riconoscimento. Tutto quello, che faccio, viene dal cuore”. “Margot Kapfenberger – ci segnala Miriam Facciolo – è originaria di Salisburgo, Austria, ma, vive nella “bellissima ed amatissima” Verona, dove è lieta e orgogliosa di abitare, da sei anni. Il suo impegno d’Ambasciatrice onoraria della Musica, tra Verona e Salisburgo, è iniziato nel 2017, quando ha organizzato, di sua iniziativa, un concerto nel Duomo di Salisburgo, durante il quale, si è esibito un Coro di ragazzi veronesi, in occasione di una Messa solenne. Ha proseguito, nel 2018, fine aprile-inizio maggio, con un concerto serale, dedicato alla Messa d’incoronazione di W. A. Mozart, tenutosi nella Basilica di Sant'Anastasia, Verona, dove, si sono esibiti il Coro della Dommusik - Musica del Duomo di Salisburgo e l'Orchestra del Mozarteum, diretti dal prof. Czifra. La stessa celebrazione si è tenuta anche la domenica successiva nella Chiesa di San Zeno. Dal 6.10.2018 all’8.10.2018, Margot ha organizzato un'esibizione del Coro giovanile e di Voci bianche di Verona, al Teatro di Salisburgo, in occasione del rinomato Festival di Salisburgo, nonché un altro concerto, al Teatro Filarmonico e alla Chiesa di San Zeno, durante una Messa domenicale. Nello stesso anno, dall’8.12. al 10.12, ha allestito un concerto nel Duomo di Salisburgo, durante il quale si è esibito il Coro dell'Università di Verona, sulle note del compositore veronese Stefano Bernardi (1577-1637). A questo è seguito un concerto in Palazzo Schwarzenberg e nel Castello Mirabell, Salisburgo, all'interno della Sala di Marmo, al quale ha presenziato il sindaco di Salisburgo, H. Preuner. Margot ha rinnovato il legame tra Verona e Salisburgo, anche nel 2019, con il concerto serale del 31 maggio, a cura del Coro di Voci bianche e giovanili della Dommusik di Salisburgo, esibitosi, in San Zeno, assieme ad un'orchestra, composta da interpreti italiani. Il 1° giugno, ha organizzato un concerto, nella Chiesa di Don Bosco, con il Coro di Matteo Valbusa, dando vita, il giorno successivo, 2 giugno, ad un altro evento musicale, dedicato a Mozart, Vivaldi e Händel, nel corso della celebrazione domenicale, in San Zeno. A breve, Kapfenberger riprenderà la sua attività di Ambasciatrice musicale, organizzando altri eventi nel settore della ”granfe Musica”. Grande, dunque, il risultato degli ottimi rapporti di Verona con Salzburg, resi maggiormente reali, dall’intenso impegno dell’Ambasciatrice della Musica, Margot Kapfenberger.

Pierantonio Braggio



Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore