ANNUNCI E VARIE | domenica 05 luglio 2020 05:56

ANNUNCI E VARIE | 29 giugno 2020, 10:53

"Il rilancio di Verona passa anche attraverso l'Università".

Appello del Rettore, Pier Francesco Nocini, e risposta-mozione, in Consiglio Comunale.

"Il rilancio di Verona passa anche attraverso l'Università".

Ha scritto il Rettore dell’Università di Verona, Pier Francesco Nocini, in data 18 giugno 2020, ai “principali protagonisti, che segnano la vita amministrativa, economica ed imprenditoriale e sociale della città”: “Chiedo il Vostro sostegno, nel promuovere, attraverso banner, da ospitare sui siti istituzionali delle Vostre Istituzioni ed Aziende, l’opportunità d’iscrizione all’Università di Verona. L’obiettivo è di fare rete, nel rilanciare il desiderio comune di ripresa, a partire da un’offerta formativa dinamica, diversificata e di eccellenza, i cui frutti potranno essere raccolti, nel territorio, e visibili, nella crescita e nell’arricchimento delle competenze culturali e professionali, nei vari settori del sapere. Certo, nella volontà condivisa di fare rete, con e per il territorio, confido nella Vostra disponibilità, a lavorare insieme, per costruire il futuro dei nostri giovani”. Sabato, 27 giugno, a Palazzo Barbieri, i consiglieri comunali veronesi di Lega, preso atto del sentito appello del prof. Nocini, hanno presentato una mozione di supporto all'Università di Verona. Alberto Zelger, quale primo firmatario della mozione: "Accogliamo positivamente l'appello del Rettore dell'Università di Verona. Faremo il possibile, per pubblicizzare l'offerta didattica, in tutti gli spazi, web e non, comunali, coinvolgendo anche le Aziende partecipate e mettendo a disposizione anche
il nostro prestigioso patrimonio edilizio esistente, in previsione d’organizzare grandi eventi promozionali. Ad oggi, l'Università di Verona conta 22.000 studenti: ci auguriamo che la tendenza delle iscrizioni continui ad essere in aumento, mentre la politica deve farsi parte att
iva, affinché tale trend sia costantemente migliore e non essere penalizzato dall'emergenza Covid-19". Gli altri consiglieri, Anna Grassi, Laura Bocchi, Vito Comencini, Thomas Laperna, Paolo Rossi, Roberto Simeoni e Andrea Velard: "In un momento storico, di grande crisi economica, occorre ripartire dalle realtà, già esistenti, sul territorio e, in questo, l'Università di Verona ne è la punta di diamante. Quindi, come gruppo politico, appoggiamo e sosteniamo ogni iniziativa, volta al rilancio e al supporto di queste Ente. L'Università rappresenta un grosso indotto economico e culturale per la nostra città".

Pierantonio Braggio


 

Pierantonio Braggio

In Breve

giovedì 02 luglio
mercoledì 01 luglio
martedì 30 giugno
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore