ESPRIME CULTURA | lunedì 06 luglio 2020 22:33

ESPRIME CULTURA | 02 giugno 2020, 09:05

Protesta dei lavoratori di Fondazione Arena

I lavoratori della Fondazione Arena si trovano sul piede di guerra e manifestano davanti alla sede di via Roma.

Protesta dei lavoratori di Fondazione Arena

Un presidio che tocca anche altre fondazioni lirico-sinfoniche italiane e che nasce per reclamare una veloce ripresa delle attività. La protesta nasce dalla scelta dei vertici di Fondazione di collocare i dipendenti in FIS, ovvero, cassa integrazione, per altre 9 settimane, nonostante il Comitato Tecnico Scientifico abbia dato al Governo la possibilità di riprendere gli spettacoli dal vivo (con le dovute precauzioni) e l’ultimo DPCM approvato a Roma ha in effetti ufficializzato la ripresa a partire dal 15 giugno. La protesta si è fatta ancora più viva se si considera che oramai tutte le Fondazioni Liriche Sinfoniche hanno iniziato un dialogo per definire i protocolli sanitari che permetterebbero di ricominciare subito l’attività artistica, ma la cassa integrazione, purtroppo, è un segnale negativo per altre settimane fermerà l’attività artistica di un teatro che, ricordiamo, prima di molti altri riaprirà le porte.


Filippo Avesani

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore