ECONOMIA VERONESE e VENETA | lunedì 06 luglio 2020 22:10

ECONOMIA VERONESE e VENETA | 28 maggio 2020, 14:23

Spesa e bollette: i rincari da lockdown e come affrontarli

L’emergenza sanitaria che negli ultimi mesi ha colpito l’Italia, così come il resto del mondo, ha modificato molto le abitudini dei consumatori. Imparare non è complesso e sono presenti molte pagine, come quella dedicata all’autolettura gas Wekiwi, che spiegano come effettuarla in autonomia.

Spesa e bollette: i rincari da lockdown e come affrontarli

L’emergenza sanitaria che negli ultimi mesi ha colpito l’Italia, così come il resto del mondo, ha modificato molto le abitudini dei consumatori, soprattutto a seguito del lockdown e del conseguente isolamento. Rimanere in casa per così tanto tempo, potendo uscire unicamente muniti di autocertificazione per necessità urgenti da un lato ha permesso di risparmiare molto sulle spese che effettuavamo fuori casa e che davamo per scontate, dall’altro ha visto l’aumento delle bollette di luce e gas. In questo periodo di ripresa, quindi, è bene riconcentrarsi sul risparmio anche di queste voci, che vanno a influenzare non poco le uscite economiche della famiglia. Vediamo quindi qualche consiglio.

 

Come l’isolamento ha cambiato le nostre spese

Inutile negare che l’isolamento forzato tra le mura di casa abbia generato un notevole risparmio su tutte quelle voci che prevedono la vita sociale o anche il semplice uscire di casa. Non si tratta unicamente della pizza con gli amici, ma anche, e soprattutto, dei mezzi pubblici e della benzina per spostarsi in auto, a cui vanno aggiunti i costi del parcheggio. Risparmio compensato però dall’aumento di altre tre spese, ovvero gli alimenti, le bollette e i dispositivi di protezione individuale. I costi di energia elettrice e gas, infatti, pare abbiano avuto un aumento di 256 euro a famiglia facendo una stima tra le riduzioni delle tariffe proposte dal mercato tutelato dal 1 aprile e l’aumento dei consumi.

 

Alcuni consigli per risparmiare

Quindi, dopo aver visto quali sono le voci che hanno portato a un aumento delle spese, vediamo qualche consiglio per risparmiare in questo delicato periodo di ripresa.

 

Fare la lista della spesa

Potrà sembrare banale, ma sono in molti coloro che si recano al supermercato senza avere una lista con tutto ciò che è necessario acquistare. Il risultato? Si comprano alimenti inutili, spesso esagerando con le quantità, perché non si ha davvero idea di cosa sia rimasto in casa e di quali siano i consumi alimentari della propria famiglia. Per cui, meglio ripartire dalle basi e munirsi di una lista pensata per più settimane, meglio ancora se basata su un menù già programmato.

 

Evitare sprechi e stand by

Si tratta di piccole azioni che se prese singolarmente non hanno un forte impatto, ma che insieme possono incidere sulla bolletta di luce e gas. Tra questi troviamo ad esempio spegnere sempre le luce e non tenere accesa la televisione anche se non la sta guardando nessuno; attenzione poi a non sovraccaricare i dispositivi elettronici come computer e smartphone.

 

Autolettura per risparmiare

L’autolettura permette di ricevere bollette in linea con quelli che sono i reali consumi effettuati, ecco perché è un metodo molto utile per avere tutto sotto controllo e risparmiare. Imparare non è complesso e sono presenti molte pagine, come quella dedicata all’autolettura gas Wekiwi, che spiegano come effettuarla in autonomia. Delegando questa operazione al fornitore, infatti, i consumi vengono stimati e le bollette non riflettono mai la spesa reale, a cui spesso segue infatti il conguaglio.

 

Lampadine a risparmio energetico

Anche la scelta delle lampadine influisce sul dispendio energetico: sono infatti sempre consigliate le lampadine a LED che, sebbene più costose, sono anche l’alternativa ideale per il risparmio a lungo termine, abbattendo fino al 90% dei consumi elettrici rispetto alle vecchie lampadine.

 

Frutta e verdura di stagione

L’ultimo consiglio riguarda la voce della spesa familiare, ovvero l’acquisto di frutta e verdura di stagione, meglio se a chilometro zero. Se si ha un mercato vicino casa, poi, lo si può sfruttare al massimo acquistando piccole quantità ed evitando gli sprechi(i.p.)

 

Riuscire a risparmiare sulle spese di casa anche durante il periodo del lockdown non è impossibile: basta solo fare attenzione a quelle che possono sembrare piccole cose ma portare un grande risparmio.

 

 

susanna w.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore