FIERE ED EVENTI | giovedì 04 giugno 2020 15:05

FIERE ED EVENTI | 07 aprile 2020, 22:55

Cinque alpinisti veronesi rientrano a casa in tempi di corona virus.

Verso casa gli alpinisti veronesi bloccati in Tagikistan, Borchia e Comencini: "Domani il ritorno"

Cinque alpinisti  veronesi  rientrano a casa in tempi di corona virus.

Verona, 7 aprile 2020 – Verso il lieto fine l'odissea dei cinque istruttori del Cai "Cesare Battisti" rimasti bloccati nel paese asiatico, il cui rientro è atteso per le prossime ore.
Al caso, hanno lavorato i due parlamentari veronesi Paolo Borchia e Vito Comencini: "Partiranno da Dušanbe domattina alle 7,20 per atterrare a Monaco; successivamente, dovrebbero viaggiare con un pullmino e raggiungere Verona".
"Dopo settimane di attese e rinvii – spiega Borchia – possiamo annunciare l'epilogo positivo, visto che l'ambasciatore Bertozzi ci ha appena informati che i cinque veronesi sono in possesso del biglietto per tornare a casa, significativo possano trascorrere Pasqua con i propri cari. Erano stati sorpresi dall'improvvisa chiusura delle frontiere nel versante afghano del confine col Tagikistan, elemento di non poca criticità".
Così Vito Comencini, membro della commissione esteri della Camera: " Con Paolo Borchia è stato fatto un ottimo lavoro di squadra, a tutti i livelli. Ci sono altri veronesi che sono già rientrati, ma questo è stato il caso più spinoso. È importante essere giunti ad un lieto fine. Teniamo comunque alta la guardia perché ci sono anche altri cittadini che attendono di tornare in Italia per riabbracciare la propria famiglia a Verona e provincia".

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore