ESPRIME CULTURA | mercoledì 15 luglio 2020 01:59

ESPRIME CULTURA | 26 marzo 2020, 09:20

Giornata Mondiale della Terra 2020 - 50° anniversario della sua istituzione.

La Città del Vaticano la celebra con un foglietto, contenente due francobolli: 0,30 e 1,10 €.

Giornata Mondiale della Terra 2020 - 50° anniversario della sua istituzione.

L’Ufficio Filatelico e Numismatico vaticano descrive l’emissione, come segue: “L’Earth Day o Giornata della Terra nasce nel 1970, per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra e viene celebrata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, il 22 aprile di ogni anno. Nel 2020, in occasione del 50° anniversario e in coincidenza con il quinto anniversario dell’Enciclica ‘Laudato si’, il Vaticano celebra, per la prima volta, la più grande manifestazione ambientale del pianeta. Il foglietto filatelico di due valori, emesso per l’occasione, 0,30 e 1,10 euro, realizzato su disegno dell’artista Joyce Chiarella, si propone di  rappresentare la bellezza e l’armonia del creato: nelle forme, nei suoni e nei colori della natura, ma, anche nel volto del bambino e nel suo sguardo puro, verso ciò che lo circonda. Sul foglietto, nel sol, in alto a sinistra, rifulge lo stemma di papa Francesco, mentre la luna, a destra, rispecchia il titolo dell’emissione. Questa celebrazione vuole ricordarci che il creato è un dono, che abbiamo ricevuto da Dio e, per questo motivo, come insegna il Santo Padre nella ‘Laudato si’, abbiamo la missione di curarlo e custodirlo”. Di curare e di custodire, tale Creato, non solo perché è straordinario e bello, ma, anche perché è la casa dell’uomo, casa, che ha assoluto bisogno di rimanere intatta, il più possibile, in quanto, ogni intervento ad essa estraneo, potrebbe privarla di quell’equilibrio, suo, originale, sino dal momento della sua creazione ed essenziale per la vita dell’uomo.
Pierantonio Braggio

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore