ANNUNCI E VARIE | domenica 20 settembre 2020 07:33

ANNUNCI E VARIE | 04 gennaio 2020, 22:19

Buon Compleanno GRETA!

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera augurale che un nostro concittadino ha mandato a varie testate oltre alla nostra. Ci pare giusto dargli spazio perchè contiene come al solito diversi spunti di meditazione e materia per un dibattito civile.

Greta da un'immagine di Wikipèdia

Greta da un'immagine di Wikipèdia


 
Oggi  3 gennaio compirai 17 anni: ancora un anno e tu sarai completamente adulta e potrai così entrare nel mondo dei "potenti", ufficialmente oltre che moralmente come hai già avuto il coraggio di fare quest'anno con i tuoi sedici anni.
 
Dicendo chiaramente in faccia nelle assemblee più importanti del mondo "adulto" ai colpevoli della distruzione del nostro pianeta "come avete avuto il coraggio di fare cose simili !", tu hai evidenziato il male genericamente diffuso che ha portato il pianeta a questa situazione: l'ipocrisia !
 
Spero che questi auguri dal Veneto ti arrivino, perchè qui stiamo vivendo, proprio in queste settimane, la dimostrazione di come il male comune dell'Umanità del nostro tempo, l'ipocrisia, stia rovinando oltre che la natura ed i beni monumentali e culturali creati da secoli di civiltà, anche le condizioni di vita delle due città più importanti della nostra regione:
 
A Venezia, dopo le ultime ripetute alluvioni dovute all'"acqua alta", quasi tutti i partiti politici insistono a "buttar via soldi" pubblici nel continuare un progetto, chiamato "MOSE", di contenimento delle maree anomale ingigantite dal riscaldamento globale, talmente complicato nel suo funzionamento che  dopo anni di cantiere NON riesce a ridurre minimamente le inondazioni della città storica e dei villaggi della laguna, tesoro storico di tutta l'Umanità.
Intanto politici e "faccendieri" continuano a sperperare risorse, cioè denaro pubblico, anzichè confrontarsi con altre soluzioni di regolazione delle mareggiate, già adottate con successo in altri Paesi come Olanda o Russia.
 
A Verona si  sono iniziati i lavori stradali che stanno stravolgendo la vita degli abitanti di vari quartieri suscitando molteplici proteste della popolazione, per seguire un progetto di nuova OPERA FILOVIA che prevede degli appalti, con relative penali accordate a favore delle imprese beneficiarie dalle precedenti Amministrazioni politiche ed ora ribadite anche dalla presente, mentre alcuni personaggi politici che facevano parte della precedente Amministrazione firmataria degli appalti, ora di fronte alle proteste popolari, dichiarano di contestare il nefasto progetto "filoviario", però NON hanno il coraggio di intraprendere alcuna iniziativa politica per bloccare il progetto, che tra l'altro  è stato iniziato senza avere chiarito le fasi finali dei cantieri, dove il traffico "filoviario" dovrebbe combinarsi con il traffico automobilistico proveniente dalle periferie.
 
Con simili comportamenti dei "detentori del potere" di decidere per la collettività di Venezia e di Verona, ben si adatta il tuo intervento:
"Come avete il
coraggio !?".
 
Ugo Zanetti,  Verona, Veneto, Italia.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore