ANNUNCI E VARIE | mercoledì 08 aprile 2020 18:03

ANNUNCI E VARIE | 10 marzo 2020, 18:39

CORONAVIRUS. I CHIARIMENTI DEL DECRETO CONDIVISI DA TUTTI I SINDACI VERONESI

Si è appena conclusa la riunione di aggiornamento in video conferenza, cui hanno partecipato il sindaco Federico Sboarina, con il presidente della Provincia Manuel Scalzotto e i 98 sindaci veronesi, il prefetto Donato Giovanni Cafagna e il direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, per chiarire i dubbi interpretativi, a livello locale, sull’applicazione del decreto del governo “Io resto a casa”.

CORONAVIRUS. I CHIARIMENTI DEL DECRETO CONDIVISI DA TUTTI I SINDACI VERONESI

 

Oltre alle Faq già illustrate dal governo, i sindaci hanno condiviso le spiegazioni e le risposte alle domande, piccole e grandi, che sono emerse in ambito locale. L’Urp del Comune, la Polizia locale, ma anche le pagine social dei sindaci, in queste ore, sono state tempestate di richieste di chiarimenti su molti aspetti della vita quotidiana interessati dal decreto governativo.

 

Si ricorda ai cittadini che, per quanto riguarda pratiche e domande da rivolgere all’Amministrazione, prima di recarsi fisicamente agli sportelli è sempre utile contattare gli uffici di cui si ha bisogno, chiamando o inviando mail. Attraverso il portale del Comune, infatti, è già possibile gestire molte pratiche da casa, senza alcuna necessità di spostarsi.

 

“Le richieste di chiarimento che ci sono arrivate sono state molte – ha detto il sindaco Sboarina – per questo abbiamo deciso di condividere questo testo in cui proviamo a rispondere ai dubbi che sono emersi tra i nostri cittadini. Abbiamo voluto dare risposte a quesiti che riguardano la vita quotidiana delle nostre comunità in modo da eliminare incertezze su cosa ciascuno può o non può fare”.

  I chiarimenti condivisi dai sindaci


 

.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore