ECONOMIA VERONESE | martedì 18 febbraio 2020 20:50

ECONOMIA VERONESE | 15 febbraio 2020, 08:53

CAttolica assicurazione, il Cda risponde alle proposte di modifica avanzate dai soci

Riportiamo il comuicato stampa con cui il Cda ha ritenuto di rendere pubblica la sua valutazione sulle proposte di modifica statutarie avanzate da soci rappresentanti il 2.5% del capitale della società e oggetto della prossima assemblea. Ricordiamo a tutti i soci, che stanno ricevendo in questi giorni le lettere di convocazione , che è necessario recarsi in presso il proprio intermediario per farsi rilsciare il biglietto di accesso all'assemblea del 7 marzo, poi ne servirà un altro per l'assemblea del 25/04 c.a. indicata per l'approvazione del bilancio. Ecco a voi la comunicazione ufficiale della società.

CAttolica assicurazione, il Cda risponde alle proposte di  modifica  avanzate dai soci

Verona, 14 febbraio 2020. Il Consiglio di Amministrazione tenutosi ieri, 13 febbraio, seguendo un’esigenza di piena trasparenza e chiarezza e nell’interesse di tutti i soci interessati e del mercato, in relazione alla proposta di modifica dello Statuto sociale in varie parti, presentata da cinque soci e all’ordine del giorno dell’assemblea straordinaria già convocata per il 6 e 7 marzo 2020, ha deliberato, all’unanimità dei presenti, assente il dott. Minali, di esprimere un giudizio negativo sulla stessa, perché non nell’interesse della Società e, quindi, un’indicazione di voto contrario, essendo peraltro la proposta inscindibile e, pertanto, oggetto di votazione unitaria.
SOCIETÁ CATTOLICA DI ASSICURAZIONE

Verona, 14 febbraio 2020. La Società rende noto che, nella serata di ieri, alcuni dei soci richiedenti l’assemblea straordinaria del 6/7 marzo 2020 hanno fatto pervenire un parere legale concernente la proposta di modifica statutaria all’ordine del giorno dell’assemblea da loro richiesta, parere che verrà esaminato dal Consiglio di Amministrazione e quindi pubblicato sul sito internet della Società analogamente a quelli già richiesti e ottenuti dalla Società medesima, riservando al Consiglio di Amministrazione ogni ulteriore valutazione, sempre alla luce dei pareri già richiesti che comunque già concludevano tutti ravvisando profili di illegittimità in varie clausole oggetto della proposta dei Soci

mz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore