ESPRIME CULTURA | lunedì 27 gennaio 2020 01:55

ESPRIME CULTURA | 14 gennaio 2020, 00:19

“Cavalleria rusticana” e ”Pagliacci” inaugureranno, a Verona, il Festival areniano 2020

Ne sarà regista, sul più grande palcoscenico del mondo, Gabriele Muccino.

“Cavalleria rusticana” e ”Pagliacci” inaugureranno, a Verona, il Festival areniano 2020

A Verona, dal 13 giugno al 5 settembre, il Festival lirico 2020 inaugurerà una stagione imperdibile, con protagonista il nuovo allestimento di Cavalleria rusticana e Pagliacci, di Gabriele Muccino, opere, accompagnate, dai grandi titoli, già conosciuti e sempre apprezzati, in Arena: Aida, Turandot, Nabucco e La Traviata, con le serate di gala Jonas Kaufmann Gala Event (28 giugno), Domingo Opera Night (7 luglio), Roberto Bolle and Friends (20, 21 luglio), The Stars of Opera (23 luglio) e la IX Sinfonia di Beethoven (23 agosto), diretta da Ezio Bosso.  
“Cavalleria rusticana” e “Pagliacci” sono state rappresentate, in Arena, undici volte, dal 1922, l’ultima delle quali, si è avuta, nel 2006. Pluripremiato regista di fama mondiale, Muccino è tra i pochi italiani della sua generazione, che ha saputo unire Cinecittà ad Hollywood, in nome di importanti successi internazionali. Egli debutterà, quest’anno, come accennato, con la sua regia, su uno dei palchi più emozionanti e prestigiosi del globo, regia, appunto, di Cavalleria rusticana e Pagliacci. I biglietti sono in vendita con nuovissimi e prestigiosi posti di platea, le poltronissime platinum, e i settori 4° e 5°, che garantiscono una vista eccezionale del palcoscenico. Non resta, quindi, che visitare il sito www.arena.it e seguire i canali social (Facebook, Twitter, Instagram e YouTube), per meglio fare conoscenza, con un nuovo Festival lirico, ricco di stelle, nella magica cornice areniana.
Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore