ECONOMIA VERONESE | lunedì 27 gennaio 2020 00:17

ECONOMIA VERONESE | 14 gennaio 2020, 23:16

Torna a Verona MOTOR BIKE EXPO - MBE, il grande Salone internazionale della Moto! Da giovedì 16, a domenica 19 gennaio 2020, a Veronafiere.

Il mondo della moto è in movimento. Fra qualche giorno, Verona ospiterà Motor Bike Expo 2020: l’attesa è ormai spasmodica, l’entusiasmo alle stelle!

Torna a Verona MOTOR BIKE EXPO - MBE, il grande Salone internazionale della Moto! Da giovedì 16, a domenica 19 gennaio 2020, a Veronafiere.

Quattro giorni ad hoc, presso Veronafiere, dal 16 al 19 gennaio, all’insegna della passione più pura, per la moto, il migliore mezzo di trasporto, per sentirsi liberi, per più semplici trasferimenti e per ammirare la natura, quando si è in viaggio di diporto. Certo: moto significa anche attenzione alla vita degli altri e propria.  
Sono 100.000 i metri quadrati dedicati alla grande ed internazionale manifestazione veronese, sette i padiglioni, che la ospitano; cinque le estese aree esterne; oltre 700 gli espositori, fra i quali, i più importanti costruttori mondiali, provenienti da 35 Paesi; migliaia le moto esposte; e poi, ancora, anteprime, shows, premiazioni, meeting e personaggi amati dal pubblico, che è stato presente, nell’ultima edizione, in 170.000 persone…! Motor Bike Expo è il noto Salone internazionale della moto più frizzante, libero e coinvolgente, che si possa concepire. I numeri-chiave del 2019 sono ormai storia –170.000 visitatori e 700 marchi presenti, dicevamo, provenienti da tutto il mondo – e la sfida verso nuovi traguardi è già lanciata. L’attivo staff, che organizza MBE, guidato dagli ideatori del Salone, Paola Somma e Francesco Agnoletto, ha lavorato un anno intero. per rendere il prodotto, l’evento in parola, sempre più un’esperienza memorabile: insomma, a Verona, in questo gennaio, gli appassionati di moto si ritrovano, gioiosamente ed entusiasticamente, per vivere un sogno, ma, con i piedi ben piantati a terra (anzi, sulle pedane).
La prossima edizione 2020 si presenta con un menù più ricco di quello delle edizioni passate, visto il grande interesse dimostrato dal pubblico, italiano ed estero e la conferma di sempre nuove, numerose immatricolazioni, sintomo del grande piacere di “andare in moto”. Cosa, che ci fa modestamente suggerire, nell’interesse di MBE e dei visitatori, di introdurre, in MBE, ove possibile, anche come motivo innovativo e alternativo, la proiezione di cortometraggi, atti a creare cultura, cultura della moto, certamente, come semplice mezzo di trasferimento, ma, anche come alternativa all’automobile, per la maggiore opportunità, che il motociclo offre, di meglio apprezzare l’aria e la natura, che ci stanno intorno e, al tempo ­– ed è pure cultura – cultura della massima attenzione, che anche la moto richiede, in fatto di sicurezza per i motociclista stesso e per chi, come lui, viaggia sulla comune strada. Da notare: la moto costituisce, fra l’altro, un grande contributo all’economia, creando essa valore aggiunto ed occupazione.
Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore