ATTUALITA' REGIONALE | domenica 19 gennaio 2020 20:09

ATTUALITA' REGIONALE | 23 dicembre 2019, 09:58

Riaperti, dopo lungo periodo di restauro, i Giardini Reali di Venezia. Essenziale il contributo di Assicurazioni Generali, che già pensano alle “Procuratie vecchie”.

Martedì, 17 dicembre 2019, sono tornati a nuova vita, con una conferenza stampa e una cerimonia di riapertura al pubblico, i Giardini Reali di Venezia, creati, nel 1807.


Riaperti, dopo lungo periodo di restauro, i Giardini Reali di Venezia. Essenziale il contributo di Assicurazioni Generali, che già pensano alle “Procuratie vecchie”.

 Adele Re Rebaudengo, presidente di Venice Gardens Foundation, artefice di questo importante recupero, ha presentato, con Philippe Donnet, Group CEO di Assicurazioni Generali, main partner, presente il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, il restauro dei Giardini Reali. Adele Re Rebaudengo: ”Oggi restituiamo a Venezia, dopo cinque anni di intenso e appassionato lavoro, i suoi Giardini Reali, luogo di vita, armonia e pace. Nel tempo ne cureremo la conservazione e la crescita, perché un giardino deve essere ogni giorno ascoltato, compreso, coltivato, nutrito e protetto per accompagnarlo a germogliare stagione dopo stagione. I Giardini Reali ritornano a essere formali e rigogliosi, secondo lo storico disegno ottocentesco, ricchi di prospettive inaspettate, luogo d’incontro e di pensiero, aperto ai veneziani e ai viaggiatori, agli artisti e ai ricercatori, piccola oasi per gli uccelli migratori e sedentari. Nel rispetto del valore storico e paesaggistico del Compendio monumentale e del legame indissolubile, che intercorre tra i cittadini e questi giardini, Venice Gardens Foundation ha lavorato in questi anni, in ossequio ai principi cardine del mecenatismo, con la Soprintendenza e il Comune, con gli architetti Paolo Pejrone e Alberto Torsello e con Generali main partner, che ci ha supportato e accompagnato. Tutti assieme, abbiamo reso possibile la realizzazione di questo importante progetto per la città, patrimonio dell’umanità”. Philippe Donnet: “È una giornata speciale, per Venezia, ancor più, dopo i drammatici event, che hanno di recente colpito la città. Noi, di Generali, siamo orgogliosi di avere realizzato insieme a Venice Gardens Foundation questo importante progetto di restauro, e di poter restituire alla comunità i Giardini Reali, uno spazio pubblico prezioso, riportato all’antico splendore. Un risultato che è stato possibile grazie ad un modello virtuoso di collaborazione, tra pubblico e privato, a beneficio della collettività. Con la riapertura dei Giardini, si completa il primo tassello del più ampio progetto di Generali, su Venezia e sull’area marciana, sede storica della Compagnia, che si concluderà nel 2021, con la riqualificazione delle Procuratie Vecchie, futura sede della fondazione ‘The Human Safety Net”. Restituire a Venezia un verde tesoro è stata grande opera di studio, di ricerca e di amore per il territorio. Ora, Venezia dispone nuovamente di un grande angolo, 5000 mq di verde e di variopinti fiori, che la rende ancora più bella e preziosa.
Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore