ANNUNCI E VARIE | domenica 08 dicembre 2019 04:22

ANNUNCI E VARIE | 01 dicembre 2019, 09:59

“Giovani in Strada”, IX edizione 2019. Iniziativa di educazione e di sicurezza stradale dell’Automobile Club Verona.

L’importante evento è stato annunciato dall’assessore del Comune di Verona Filippo Rando, dal presidente dell’Automobile Club Verona, Adriano Baso, dal responsabile commerciale Eddy Campanella, dal presidente di AMIA, Bruno Tacchella, dall’ispettore dei Vigili del Fuoco Giovanni Tinazzi, dal presidente di Verona Strada Sicura, Massimiliano Maculan, dall'atleta veronese Andrea Conti, recentemente vincitore del Giro d'Italia Handbike 2019, da Mirko Bosetti, di Ducati Verona, e Michele Poiega, della concessionaria Suzuki, per Verona. “Giovani in Strada” si terrà all’interno dell’evento Job&Orienta, da giovedì 28, a sabato 30 novembre 2019, e coinvolgerà gli oltre 75.000 ragazzi, attesi a Veronafiere, in una duplice attività di educazione e di sicurezza stradale: gli stands didattici all'interno del Padiglione 6 e le prove pratiche di guida sicura nell'Area Esterna B.

“Giovani in Strada”, IX edizione 2019. Iniziativa di educazione e di sicurezza stradale dell’Automobile Club Verona.

Gli studenti potranno trovare le interessanti e formative aree didattiche allestite dall'Automobile Club Verona all'interno del Padiglione 6 e potranno, quindi, cimentarsi con il simulatore di ribaltamento Audi Sport, dove istruttori esperti insegneranno le mosse, per uscire da un'auto capovolta, e i simulatori di guida ACI Ready2Go, utilizzati nel metodo didattico delle scuole ACI, per imparare la guida anche in maniera virtuale. AMIA, Verona, allestirà un canestro da basket, con pneumatici di riciclo, dove i ragazzi dovranno cercare di fare centro, utilizzando gli occhiali alcool-vista, simulanti lo stato di ebbrezza, non trascurando il rispetto dell’ecosistema, di un corretto riciclo dei materiali e dello sviluppo sostenibile: una nuova cultura ambientale, dedicata al mondo delle auto e delle sue componenti, e a quello dei rifiuti e del coretto smaltimento e del riuso degli stessi. L’Automobile Club Verona allestirà il percorso, con gli occhiali alcool-vista al desk di accoglienza, al centro dell'area di Giovani in Strada, dove i ragazzi dovranno completare un percorso a piedi, che simula la circolazione stradale, capendo le enormi difficoltà e rischi, che si provano quando si guida in stato di ebbrezza. ATV - Azienda Trasporti Verona, in uno dei suoi autobus trasmetterà il messaggio della mobilità sostenibile. Acque Veronesi, metterà a disposizione dispensers di acqua per tutti i visitatori di Giovani in Strada 2019. Polizia di Stato e Polizia Municipale presenteranno i loro mezzi. Tutto, per trasmettere i grandi principi di un comportamento corretto, sulla strada, ricorrendo anche l'utilizzo di protezioni adeguate.

Grande importanza avrà poi l'Area esterna B, laddove, grazie alla collaborazione con i Centri di Guida Sicura ACI-SARA di Vallelunga e Lainate, esperti e qualificati coach della guida proporranno esercizi pratici, come lo slalom e la frenata, su asfalto bagnato, per sperimentare situazioni, che si verificano sulle strade di tutti i giorni e imparare a gestirle nel migliore modo possibile. Non mancheranno i driving tests dei ragazzi neopatentati delle autoscuole veronesi del circuito ACI Ready2Go, che all'interno del loro progetto formativo, tengono inclusa anche una sessione di guida sicura, proprio a Giovani in Strada. Al termine delle loro sessioni, gli istruttori ACI Ready2Go saranno disponibili, per esercizi di guida sicura, dei visitatori della Fiera. Il presidente Adriano Baso: “Siamo alla soglia dei primi dieci anni di “Giovani in Strada” e, anche per questa nona edizione, continua a crescere l'attenzione e l'interesse, da parte della città e del mondo automotive, più in generale. Siamo partiti dal parcheggio del Palazzetto dello Sport e ora, a Job&Orienta, abbiamo l'occasione di coinvolgere migliaia di ragazzi, grazie ad un'importante sinergia, con le Forze dell'Ordine della città, ma anche con il Comune di Verona, le sue partecipate e con una lunga lista di partners, con i quali si è instaurata una collaborazione molto proficua, nel corso di tutti questi anni. L'offerta 2019 sarà molto intensa e coinvolgerà tanti interlocutori perché oggi le distrazioni alla guida sono sempre di più, e tutti noi automobilisti abbiamo il compito di accompagnare ed educare le giovani generazioni verso un utilizzo consapevole di ogni mezzo di trasporto. Penso al fenomeno dei monopattini elettrici, di cui leggiamo ogni giorno, che stanno rappresentando un problema, soprattutto, tra i giovanissimi. Non dobbiamo fare eccezioni, dobbiamo ricostruire quel senso civico, che deve contraddistinguere il nostro comportamento sulle strade”. Gande idea, grande iniziativa, per fare comprendere ai giovani quanto sia importante guidare bene e come, per guidare bene, occorra mente fresca e perfetta conoscenza della normativa stradale, da rispettare, in tutti i suoi particolari.

Pierantonio Braggio

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore