ECONOMIA VERONESE | martedì 19 novembre 2019 12:24

ECONOMIA VERONESE | 16 ottobre 2019, 23:32

A San Zeno di Montagna, Verona, la XLVII Festa delle ‘Castagne’ e la XVI Festa dei ‘Marroni’. I due eventi, nei giorni 19/20,

Hanno annunciato le due importanti iniziative, nella Sala Rossa della Provincia di Verona, Albertina Bighelli, consigliere della Provincia di Verona; Maurizio Castellani, sindaco di San Zeno di Montagna; Carlo Gambino, consigliere del Comune di San Zeno di Montagna; Simone Campagnari, presidente del Consorzio di tutela del Marrone DOP di San Zeno; Loris Danielli di Promoe20 e Carlo Sartori di Sartori Carni.

A San Zeno di Montagna, Verona, la XLVII Festa delle ‘Castagne’ e la XVI Festa dei ‘Marroni’.                                                                                                                                  I due eventi, nei giorni 19/20,

I due eventi si svolgeranno, in piazza Schena, dove domineranno il padiglione del Marrone DOP prodotto principe dell’autunno, e il padiglione dei Sapori del Monte Baldo, due elementi, caratteristici della zona e determinanti per il gusto. Nelle due strutture citate, saranno in vendita i marroni DOP, la birra “Castanea”, e degustabili i piatti tipici locali e tradizionali, accompagnati dai vini del Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino. Il concorso “Marrón d’Oro,” premierà il migliore produttore del frutto del castagno 2019, mentre “Minestrón d’Oro”, sarà la sfida gastronomica, riservata ai Ristoranti di San Zeno di Montagna. Costituirà la grande novità del 2019, il nuovo padiglione dei Sapori del Monte Baldo, uno spazio, studiato e riscaldato, in cui degustare, tranquillamente, numerosi piatti e vini – prima assoluta di questa edizione della festa – in collaborazione, appunto, con il Consorzio del Chiaretto e del Bardolino: dominerà, come protagonista, quindi, la particolare accoppiata Marrone DOP e Bardolino DOC. Il tutto troverà dovuta e chiara spiegazione, nel convegno, dal titolo: “I prodotti tipici del Monte Baldo, tra territorialità, specificità e valori nutrizionali”, che si terrà, venerdì 25 ottobre, alle ore 17, nel palazzo Cà Montagna. Seguirà, nel padiglione dei Sapori, la cena di gala, denominata: “Degustiamo il Baldo”, a base di marroni DOP, prodotti tipici locali e Bardolino DOC. Animeranno gli eventi musica e sbandieratori, oltre alle escursioni, nonché la 22ª “Scarpinà fra le castagne”, di sabato 26 ottobre, con partenza alle ore 15. In tema di cooking show, lo chef Alessandro Tannoia, della Bottega dello Speziale, utilizzerà il marrone nella preparazione della pizza, sia nell’impasto, sia come condimento, mentre Roberta Ruggeri di Aipo Verona – Associazione Interregionale Produttori Olivicoli – lo renderà protagonista di alcune ricette autunnali. Non sarà, quindi, dimenticata la solidarietà: presso la sede dell’Associazione “Il Sorriso”, opererà un mercatino solidale e, nella sala Parrocchiale, troveranno spazio la pesca di beneficenza e il concorso fotografico “Donare Avis: Tesori nascosti ed opere d’arte, poco conosciute del nostro territorio”, www.comunesanzenodimontagna.it, www.marronedisanzeno.it. Merita attenzione, infine, il fatto che Carni Sartori – che, come citato, collaborano alle due manifestazioni descritte – aggiungono, nell’alimentazione dei loro bovini, di razza Blonde d’Aquitaine, di origine pirenaica, anche trecento grammi, al giorno, di marroni di San Zeno, per capo e per tre mesi – vera innovazione – per trasferire alla carne maggiore qualità e sapore.



Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore