ECONOMIA VERONESE | martedì 19 novembre 2019 12:27

ECONOMIA VERONESE | 15 ottobre 2019, 19:41

“Missa pro Defunctis”. Fondazione Arena, Verona - Stagione Sinfonica 2019, al Teatro Filarmonico.

Un grande concerto sinfonico-corale e giovani interpreti di talento riaprono la Stagione, con il raro capolavoro di Domenico Cimarosa.

Orchestra e Coro della Fondazione Arena di Verona ©Foto Ennevi/Fondazione Arena

Orchestra e Coro della Fondazione Arena di Verona ©Foto Ennevi/Fondazione Arena



Il tempo passa, ma, Musica vive, eterna…, superando ogni confine. Venerdì, 11 ottobre 2019, alle ore 20,00, riapre le sue porte la Stagione Sinfonica di Fondazione Arena, Verona, al Teatro Filarmonico, proponendo la prima esecuzione veronese della grande “Missa pro defunctis” (1787) di Domenico Cimarosa (1749-1801). L’ambiziosa pagina si lega alla chiusura della stagione primaverile e al prossimo Matrimonio segreto, entrambi, nel segno del grande compositore della scuola napoletana del ‘700. I giovani talenti Eleonora Bellocci, Lorrie Garcia, Matteo Mezzaro e Alessandro Abis sono diretti dal maestro Alessandro Cadario, al suo debutto, alla guida di Orchestra e Coro dell’Arena di Verona. Una replica avrà luogo sabato 12 ottobre, alle ore 17.00. Le esecuzioni rientrano nel quadro della Rassegna autunnale “Viaggio in Italia, nel tempo e negli stili” e del progetto “Rientro a Scuola”, dedicato, appunto, al mondo della Scuola.

Pierantonio Braggio



Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore