ANNUNCI E VARIE | domenica 20 ottobre 2019 03:50

ANNUNCI E VARIE | 11 ottobre 2019, 21:54

Ex-Amministratori riuniti, nel Municipio di Verona, i Consiglieri Comunali Emeriti, d’un tempo.

Il 10 ottobre 2019, si è svolto, a Palazzo Barbieri, nella sala Renato Gozzi, l’incontro organizzato dall’Associazione dei Consiglieri Comunali Emeriti del Comune di Verona, per la premiazione dei Consiglieri, eletti, dal 1951 al 1970, e, quindi, con ben 70, 60 e 50 anni di ”anzianità”.

Ex-Amministratori riuniti, nel Municipio di Verona, i Consiglieri Comunali Emeriti, d’un tempo.


Ha condotto i lavori, Silvano Zavetti, il quale ha ricordato come il sodalizio sia sorto, nel 2001, per iniziativa dell’ex sindaco Carlo Delaini e di un gruppo di soci fondatori. Scopo dell’Associazione, oltre a mantenere vivo il rapporto di amicizia, che esisteva, quando i consiglieri erano in attività, è anche di approfondimento e di studio della vita amministrativa veronese. Infatti, negli anni più recenti, sono stati pubblicati 5 libri e 14 quaderni, relativi ad argomenti e ad appuntamenti storici, che hanno visto protagonista il Comune di Verona. Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha portato il suo saluto, apprezzando il clima di sincera collaborazione, che esiste tra i consiglieri emeriti, auspicando che lo stesso possa avvenire anche per gli amministratori in attività. Erano presenti alla cerimonia anche le assessore Edi Maria Neri e Francesca Toffali. L’assessora Francesca Briani ha lodato le iniziative dell’Associazione degli Emeriti, con  la quale è in corso un programma di collaborazione, rivolto agli studenti veronesi.  
Hanno avuto, quindi, luogo le premiazioni, con attestati ed omaggi personalizzati, per ognuno di ventinove consiglieri, alcuni dei quali presenti, altri rappresentati da parenti, quando un filo di  commozione ha unito indistintamente tutta la platea, nel ritrovarsi, dopo tanti anni, in  quella sala, nella quale, si sono svolti tante battaglie politiche e animati confronti e scontri, ma sempre entro il confine del civile rapporto e del rispetto delle idee altrui, tutti essendo stati accomunati dalla volontà di impegnarsi, per il bene dei propri concittadini, sia da parte di chi, nella maggioranza, proponeva le soluzioni, sia da chi, dalla parte della minoranza, vi si opponeva. Ora, si attende un’analoga iniziativa, per i Consiglieri, che sono stati attivi,  negli anni successivi.                 

Silvano Zavetti, presidente                                                                                                               dell’Associazione dei Consiglieri Comunali Emeriti del Comune di Verona.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore