ATTUALITA' REGIONALE | domenica 20 ottobre 2019 04:09

ATTUALITA' REGIONALE | 27 settembre 2019, 10:42

Note di “La Traviata” a Marmomac, Verona

“Violetta”, interpretata da Cecilia Gasdia, celebre soprano e sovrintendente di Fondazione Arena di Verona.

Note di “La Traviata” a Marmomac, Verona

Il mattino del 26 settembre 2019, secondo giorno di “Marmomac” presso Veronafiere, grande mob lirico. Nel brusio operoso della fiera, grande sorpresa… Un grande “Libiamo, libiamo ne' lieti calici”, intona il tenore Denis Pivnitiski. Meravigliano, quindi, visitatori e buyers internazionali il coro e Violetta, interpretata da Cecilia Gasdia, celebre soprano e sovrintendente della Fondazione Arena di Verona. Una serie di tali “brindisi” è in programma, in fiera, quale collaborazione tra Veronafiere e Fondazione Arena. «L’obiettivo è tenere vivo e conosciuto il mondo della musica lirica – ha affermato Cecilia Gasdia –. Essa stessa è un business, soprattutto qui a Verona, pertanto la cooperazione con Marmomac e in futuro con altre manifestazioni, è sicuramente vincente». «La lirica è un linguaggio universale che unisce e facilita la comprensione tra le persone e quindi gli affari – ha osservato il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani –. Oggi, l'opera debutta ufficialmente, nel nostro quartiere, nel corso di una rassegna, ma non è la prima iniziativa, organizzata insieme alla Fondazione Arena di Verona, che ci ha accompagnato, infatti, pochi mesi fa in Cina con Vinitaly e, un paio di anni fa, in Russia. La prossima occasione, per vivere un’esibizione come questa, potrebbe essere già durante Fieracavalli». All’eccezionale esibizione menzionata, dentro e fuori i padiglioni di Marmomac, il coro più noto di Verona presenterà altre delle arie più famose del suo repertorio, da “Va Pensiero” del Nabucco, a “Vieni, guerriero vindice” di Aida e “Che interminabile andirivieni”, dal Don Pasquale di Donizetti. La Lirica in Fiera, dunque, è il meglio, che Fondazione Arena e Veronafiere avessero mai potuto fare notare, dato il grande mondo internazionale, che Martmomac richiama, ad ogni sua edizione, nella Verona dell’Arena e della Lirica.

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore