ANNUNCI E VARIE | sabato 16 novembre 2019 03:49

ANNUNCI E VARIE | 07 settembre 2019, 22:51

Annunciato a Verona il docufilm “This isVeneto”.

L’importante lavoro, ideato da Paolo Caratossidis, e girato da Matteo Menapace, presentato, fra gli eventi collaterali, alla 76ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, Venezia.

Annunciato a Verona il docufilm “This isVeneto”.

Parliamo d’un documentario, che mira a dare dovuta luce alle perle del turismo enogastronomico veneto, e, quindi, al suo agroalimentare, due sinonimi di cultura e di territorio. This is Veneto, ideato per il ‘Festival della Cucina Veneta’, da Paolo Caratossidis, e montato dall’autore e regista Matteo Menapace, ha riscosso grande successo, alla sua prima edizione, nello scorso luglio, ad Albignasego, Padova. L’anteprima alla stampa e al pubblico, ha avuto luogo, fra gli eventi collaterali, venerdì 6 settembre 2019, alla 76ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Hotel Excelsior Lido. Ha scritto, il presidente di Regione Veneto, Luca Zaia all’ideatore del docufilm, Paolo Caratossidis: “Il docufilm, sulle icone e sulla cultura enogastronomica del nostro Territorio, che avete prodotto e diffuso, This is Veneto, è una vetrina, per il turismo enogastronomico, nell’accezione più ampia di cultura, costituita dall’ambiente naturale, dall’arte, dalle tradizioni e dalla gastronomia”. Matteo Menapace sottolinea: “Consapevoli delle enormi potenzialità della Cultura del Cibo in Veneto, stiamo, infatti, realizzando un progetto, che porti This is Veneto, ad essere anche, per il futuro, strumento di conoscenza e diffusione del nostro immenso patrimonio enogastronomico.” Alla presentazione veneziana, è intervenuto, per la Regione, l'assessore alla Programmazione Fondi UE, Turismo e Commercio Estero, Federico Caner, e per il Comune di Padova, l’assessore alle Attività produttive e Commercio e Marketing, Antonio Bressa. Erano presenti anche i protagonisti del docufilm – o DocuFood, come lo hanno battezzato gli autori: il conte Giorgio Caballini di Sassoferrato - icona del Caffè espresso, i maestri-fornai Nicola e Davide Trentin, il direttore del Mercato Ittico all’ingrosso di Chioggia – il più importante mercato del pesce d’Italia, insieme a quello di Mazara del Vallo, Emanuele Mazzaro, la Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina, con lo chef Antonio Chemello, ed il presidente Luciano Righi, il ‘Re del Radicchio’, Giancarlo Boscolo – colui, che ha portato il Radicchio di Chioggia in California, e, da Verona. una nutrita comitiva del Carnevale veronese, noto come ‘Bacanal del Gnòco’, guidata dal suo presidente, Valerio Corradi, e come, ‘special ospite’, il “Papà del Gnòco”, la prima ed antica maschera veronese, impersonata da Franz Gambale. Da notare che “el gnòco” è dato da un povero impasto di patate e farina – molto semplice, quindi – il quale, cotto in acqua, viene servito, sgocciolato, condito, con burro e salvia o con sugo di carne…, particolarmente, l’ultimo venerdì di carnevale, che prende, quindi, la denominazione dialettale, a Verona, di “vènardi gnòcolàr”, o “venerdì degli gnòcchi”…! I quali, oggi, sono considerati una grande specialità tradizionale veronese… “Ad aprire la scena – a Venezia – nel vero senso della parola, in maniera folkloristica e sempre in tema culinario – segnalano gli Organizzatori – arriverà il Papà del Gnòco – una delle più antiche e rappresentative maschere della tradizione italiana, che giungerà a Venezia, ‘scortato’ dalla sua corte di fedelissimi maggiordomi e figuranti, pronto a portare, nella cornice della Mostra del Cinema di Venezia, tanti sorrisi ed allegria. Come preannunciato dal presidente del Carnevale veronese, Valerio Corradi, Papà del Gnòco, ha riservato, a chi lo attendeva, una grande sorpresa: l’antica maschera si è presentata, seduta su un “mùsso”, un asino, così come avveniva, cinquecento anni orsono… “Se è certo che tanti curiosi faranno a gara, per immortalare l’allegra brigata e farsi un selfi, con il Papà del Gnocò – queste le parole dell’ideatore del Festival, Paolo Caratossidis - siamo anche assolutamente convinti che il docufilm ‘This is Veneto’” raccoglierà una consacrazione più che meritata, in una cornice così prestigiosa.” Docufilm di grande portata, dunque, che, oltre a diffondere conoscenza del meglio dell’agroalimentare veneto e della cucina, che lo prepara, coinvolge tradizioni locali di alto interesse, storico e culturale – storia e cultura è anche la cucina – che, promuovo il territorio, riportando alla luce i migliori patrimoni del passato, segreteria@festivalcucinaveneta.it, 329 69 60 084. Hanno presentato il tutto, in Sala Arazzi, Municipio di Verona, il 4 settembre 2019, l’assessore Nicolò Zavarise; Paolo Caratossidis; Valerio Corradi, presidente del Carnevale veronese; l’eccellente sire di Verona, il Papà del Gnòco, Francesco Gambale, e Alberto Lomastro, Bacanàl del Gnòco, Verona. Per ulteriori informazioni: Francesco Medici, responsabile culturale, convegni@festivalcucinaveneta.it.

Pierantonio Braggio



Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore