ECONOMIA VERONESE | martedì 20 agosto 2019 23:23

ECONOMIA VERONESE | 11 agosto 2019, 07:56

Finti rilevatori di perdite di gas. Adiconsum Verona: i controlli non sono obbligatori.

Adiconsum Verona segnala che alcuni venditori, si sono, recentemente, presentati nelle case di alcuni quartieri, per proporre apparecchi di rilevamento perdite di gas. Il venditore fa leva sul rischio – e sulla paura – di fughe di gas e sulla necessità di attuare un’adeguata prevenzione, acquistando un apparecchio, prospettato come obbligatorio. Un metodo, quindi, scorretto e non trasparente. Adiconsum Verona ricorda, di conseguenza, a tutti i cittadini, che “non vi è alcun obbligo d’acquisto” e, tantomeno, alcun obbligo di fare entrare in casa i venditori di tali prodotti, i quali agiscono senza alcun accordo con i Comuni e con i Fornitori di gas.

Finti rilevatori di perdite di gas. Adiconsum Verona: i controlli non sono obbligatori.

Adiconsum Verona fa presente, ancora, che per l’acquisto effettuato, nella propria abitazione, è sempre possibile esercitare il diritto di recesso, entro quattordici giorni dalla consegna del rilevatore, inviando una comunicazione all’indirizzo del venditore. I quale deve restituire la somma entro quattordici dal ricevimento della comunicazione di recesso. Unico adempimento a carico del consumatore è la riconsegna della merce. Attenzione, quindi, a chi apriamo la porta di casa!

Pierantonio Braggio

 

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore