ECONOMIA VERONESE | martedì 20 agosto 2019 23:28

ECONOMIA VERONESE | 11 agosto 2019, 07:49

Dal Banco BPM. Risultati al 30 giugno 2019.

Il primo semestre 2019 si chiude, con un utile netto di € 593 milioni di euro, pari ad una crescita del 68%, rispetto al 30 giugno 2018. Nel secondo trimestre 2019, si registra una decisa ripresa, come risulta da quanto segue: ricavi core, ossia, margini d’interesse e commissioni nette, con un +3,1%, rispetto al primo trimestre 2019; margine diinteresse, in aumento dell’1,9%, commissioni, in aumento del+ 4,4%.

Dal Banco BPM. Risultati al 30 giugno 2019.

Sono in diminuzione gli oneri operativi, scesi del 3,3%, rispetto al primo semestre dello scorso anno; aumentano gli impieghi, alla clientela del +3,0% e la raccolta diretta core del +5%, rispetto a dicembre 2018. Prosegue l’azione di derisking – NPE, o crediti inesigibili ratio, n in diminuzione al 5,9%. Solida la posizione patrimoniale: con CET1 ratio pro-forma: phased in, al 13,8%; IFRS9, fully phased, al 12% e Texas Ratio – rapporto fra il valore netto dei crediti deteriorati ed il patrimonio netto tangibile del Gruppo –
 in netto miglioramento al 61,8% (99,5% a giugno 2018). Considerazione finale: utile netto del 2° trimestre 2019 a € 443 milioni, pari ad un+ 194%, rispetto a € 150 milioni, registrati nel primo trimestre.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore