ECONOMIA VERONESE | mercoledì 16 ottobre 2019 07:39

ECONOMIA VERONESE | 06 agosto 2019, 23:02

Consiglio Comunale di Verona. Forte attività, con una media del 94% di presenze, nel 1° semestre 2019.

Operatività molto positiva, nei primi sei mesi dell’anno in corso, in linea con quella dello scorso anno, e, talvolta, migliore. Approvate 67 proposte di delibere scritte, contro le 62 del 2018, in 28 sedute consiliari. Quindi, su 25 delibere di iniziativa consiliare, ne sono state approvate 2. Quanto ad emendamenti, questi sono stati 2500.

Consiglio Comunale di Verona. Forte attività, con una media del 94% di presenze, nel 1° semestre 2019.

A 69 ammontano le interrogazioni e le interpellanze, mentre 79 sono state le mozioni. Gli ordini del giorno assommano a 308, le richieste d’accesso ai documenti a 631, essendone state evase 568, mentre, le segnalazioni sono state 38. Da notare che le sedute dei Capigruppo hanno raggiunto il numero di 36 e che le sedute di Commissioni hanno raggiunti le 143. Chiaro che i numeri dicono e non dicono, in quanto per ogni settore citato, occorre tempo e impegno, che non sono mai abbastanza. Il tempo, non ha misura, quando si tratta di seriamente discutere. Buona produttività, dunque, per il bene di Verona. I dati, uniti a molti altri, non indicabili nel dettaglio, sono stati forniti da Ciro Maschio, presidente del Consiglio Comunale, che è formato da 37 Consiglieri.

Pierantonio Braggio




Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore