ECONOMIA VERONESE | martedì 20 agosto 2019 23:32

ECONOMIA VERONESE | 03 agosto 2019, 10:28

I Sindaci del Veronese per Province, come organi elettivi di primo livello e dotati di personale e di risorse.

La relativa mozione è stata approvata il 31.7.2019.

I Sindaci del Veronese per Province, come organi elettivi di primo livello e dotati di personale e di risorse.

Approvata all'unanimità, dall’Assemblea dei Sindaci ieri, mercoledì 31 luglio, nella Loggia di Fra’ Giocondo, Verona, la mozione a sostegno dell’Unione delle Province d’Italia - Upi, per una nuova riforma delle Province, che riconsegni agli Enti funzioni e risorse, per garantire i servizi ai cittadini. Hanno votato a favore tutti i 79 Comuni presenti (sui 98, veronesi, convocati). La mozione verrà trasmessa dall’Upi, al Governo e al Parlamento, in vista della ripartenza, il prossimo 6 agosto, del Tavolo per la Revisione del Testo Unico degli Enti Locali, che vedrà la partecipazione dell’Esecutivo e dell’Upi stessa e nel quale dovrebbero essere tracciate le linee guida, per la nuova riforma. Tra i temi della proposta: far tornare le Province a organi elettivi di primo livello e attribuire loro nuovamente personale e risorse per, ad esempio, competenze di assoluto rilievo, quali, scuole secondarie di secondo grado e viabilità provinciale. Un tale provvedimento è assolutamente necessario, non essendo possibile che un Ente esista, con competenze ed obblighi, senza essere in grado di fare fronte, in modo rapido e corretto, agli stessi.

Pierantonio Braggio




Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore