ANNUNCI E VARIE | martedì 20 agosto 2019 23:30

ANNUNCI E VARIE | 26 luglio 2019, 22:46

Polizze vita: ecco tutti i vantaggi per chi ne sottoscrive una

L’assicurazione sulla vita è diventata, negli ultimi anni, uno degli strumenti di investimento più utilizzati in Italia. Analizzando la ricchezza finanziaria delle famiglie del nostro paese, i dati mostrano che le polizze vita costituiscono ben il 17% di questa ricchezza.

Polizze vita: ecco tutti i vantaggi per chi ne sottoscrive una

I numeri condivisi da Aipb parlano chiaro: nel mese di marzo è stato raggiunto il massimo storico per le polizze, per un totale di 173 miliardi di euro. Sono state fatte anche delle previsioni per i prossimi mesi del 2019, secondo le quali i premi vita vedranno un aumento progressivo, raggiungendo un volume di circa 105 miliardi di euro (crescita del 2,5%).

Come funziona la polizza vita?

Prima di sottoscrivere questo strumento finanziario, è fondamentale capire come funziona la polizza vita. Sono tantissimi gli italiani che scelgono di aprire una polizza vita per mettere da parte del denaro e per godere dei benefici fiscali che sono correlati a questo strumento.

Le persone che scelgono di avviare delle polizze vita lo fanno per coprire il rischio di morte o di invalidità. I costi che ci si troverebbe a dover fronteggiare in caso di eventi avversi sarebbero molto elevati ed impossibili da sostenere per la famiglia. Grazie alla copertura assicurativa, invece, sarà la società di assicurazioni a sostenere i costi nel caso in cui l’evento avverso dovesse davvero verificarsi.

In base al tipo di copertura che si desidera ed all’eventuale rimborso, ciascun cliente può scegliere la tipologia di polizza che intende sottoscrivere ed il premio mensile da versare. Il capitale versato ai beneficiari sarà superiore rispetto a quanto pagato negli anni e questo assicura che sarà la compagnia assicurativa a farsi carico dei costi se dovesse accadere qualcosa di inatteso.

Esiste anche l’assicurazione vita mutuo, che si può stipulare nel momento in cui si accende un mutuo per l’acquisto di un immobile. Il vantaggio è che in caso di morte o di invalidità del cliente, la compagnia assicurativa si impegnerà a pagare il mutuo, sgravando gli eredi dalla spesa imprevista ed evitando che l’immobile venga pignorato dalla banca.

Attualmente è possibile stipulare una polizza vita online, facendo un confronto tra le diverse soluzioni disponibili, al fine di individuare la società assicurativa in grado di offrire le condizioni migliori.

Vantaggi delle polizze vita

Sono diversi i vantaggi delle polizze vita di cui possono beneficiare coloro che sceglieranno questo strumento finanziario e che hanno reso negli anni questo strumento finanziario sempre più amato dagli italiani.

Grazie alla detrazione assicurazione vita è possibile usufruire di una detrazione del 19% dal reddito IRPEF, fino ad un massimo di 530 euro ogni anno. È necessario, però, stipulare un contratto che duri almeno cinque anni e non chiedere prestiti per i primi cinque anni dalla data di apertura della polizza. La detrazione può essere chiesta compilando correttamente il modello 730.

Un altro punto di forza è la tassazione vantaggiosa che viene applicata al capitale liquidato. Sulla cifra liquidata infatti non si applicano le imposte sul reddito delle persone fisiche, il che è un grandissimo vantaggio per la protezione del proprio capitale. Gli eredi non dovranno pagare alcuna tassa di successione ed avranno subito il denaro a loro disposizione.

Per quanto riguarda invece il riscatto della polizza vita, in questo caso si ha una tassazione, che è comunque vantaggiosa. Si applica infatti un’imposta sostitutiva del 12,5% ed anche questa non può che rientrare tra i punti di forza dello strumento di cui si sta parlando.

Non va dimenticato infine che la polizza vita che viene aperta con uno scopo previdenziale non può essere sequestrata o pignorata. Lo stesso vale anche per il capitale erogato dalla compagnia assicurativa agli eredi alla morte del beneficiario. (I.P)

 

S.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore