ANNUNCI E VARIE | sabato 20 luglio 2019 06:04

ANNUNCI E VARIE | 08 luglio 2019, 19:04

L’Ambasciatore dello Stato d’Israele, Ofer Sachs, in visita a Verona.

È stato ricevuto dal Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, generale di Corpo d’Armata, Giuseppenicola Tota, a Palazzo Carli.

L’Ambasciatore dello Stato d’Israele, Ofer Sachs, in visita a Verona.

L’ambasciatore dello Stato d’Israele in Italia, Ofer Sachs, in visita privata a Verona, ha incontrato, il 5 luglio 2019, il Comandante delle Forze Operative Terrestri di Supporto, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, ed ha visitato, quindi, il settecentesco Palazzo Carli, dal 1859, sede di Comandi militari. Durante la visita, Il generale Tota ha evidenziato la figura del generale di Corpo d’Armata, Maurizio Lazzaro de Castiglioni, primo Comandante delle Forze Terrestri Alleate del Sud Europa - NATO, nel 1951. Il quale, già pluridecorato nella Grande Guerra, nel corso del secondo conflitto mondiale, in qualità di Comandante della 5ª Divisione alpina “Pusteria”, per la sua decisa distanza dalla logica antisemita, durante l’occupazione militare della Francia sud orientale, ha permesso, alla città di Grenoble e regione, di essere rifugio, per migliaia di ebrei francesi e stranieri. In merito, in una lettera, conservata nel Museo della Resistenza di Grenoble, un ebreo, definisce la città occupata dagli italiani, come una “nuova Palestina”. La firma sull’Albo d’Onore, avvenuta nella sala, nella quale, sono custodite le immagini di tutti i Comandanti, che si sono avvicendati a Palazzo Carli, dall’annessione del Lombardo Veneto, nel 1866, fino ai giorni nostri, ha concluso la visita. L’Ambasciatore ha ringraziato, non solo, per l’accoglienza, ma, anche per essere stato informato sull’importante evento storico di Grenoble.

Pierantonio Braggio


Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore