ECONOMIA VERONESE | mercoledì 16 ottobre 2019 07:43

ECONOMIA VERONESE | 18 giugno 2019, 19:22

Festa dell’Artigliere 2019, a Verona.

102° anniversario della morte di Carlo Ederle (1892-1917), maggiore di Artiglieria e Meadglia d’oro al Valore Militare.

Festa dell’Artigliere 2019, a Verona.

Sabato, 15 giugno 2019, presso il Forte austriaco Biondella, costruito nel 1838, si è tenuta la Festa dell’Artiglieria e la cerimonia celebrativa del 102° anniversario della morte, in azione, del veronese pluridecorato maggiore dell’allora Regio Esercito, Carlo Ederle. Egli, in servizio dal 1913, cadde, nel 1917, a Zenson di Piave, durante la Prima Guerra Mondiale. Ricorda, ogni anno, l’eroe veronese, la Fondazione, dedicata alla sua memoria e presieduta dall’ing. Giuseppe Ederle. Narrano di Carlo, giovane uomo di sacrificio, d’altruismo e di grandi ideali, nonché della sua intensa e dura esperienza, vissuta in guerra, lettere e testimonianze, Erano presenti autorità civili, politiche e militari di Verona, che, ogni anno, si uniscono alle rappresentanze di Associazioni d’Arma e di ex Combattenti. La commemorazione, iniziata con la Santa Messa, è stata accompagnata dal Coro trentino dell’Associazione Nazionale Alpini Re di Castello, da Tiziano Gelmetti e da Bepi Sartori. La Fondazione, il cui motto recita ”l’amor di Patria e la memoria degli Eroi”, ha visto arricchirsi il suo operato e l’annuale incontro, in occasione del centenario della prima guerra mondiale e si è sentita fattivamente coinvolta, nella promozione della memoria degli Eroi. In tale quadro e con questo spirito, è stato allestito, nell’Orto botanico, un angolo commemorativo, con il posizionamento di cinque massi, provenienti dalle varie zone di guerra, su ciascuno dei quali è stato posizionato un supporto metallico, con la fotografia di ognuno dei cinque Eroi veronesi, Medaglia d'Oro al valor Militare, nella Grande Guerra. I massi sono stati collocati in un appropriato contesto arboreo, in modo da creare, oltre al Giardino degli Eroi, un'atmosfera di rispetto, di valorizzazione e d’esaltazione della memoria degli stessi. Quanto alla Fondazione Medaglia d’Oro Carlo Ederle, essa è un ente senza scopo di lucro, avente lo scopo di dare luce al valore patriottico e alla memoria storica della Grande Guerra, nonché di creare decoro e abbellimento della città di Verona, e, in particolare, valorizzando, al tempo, la sua collina.  La Fondazione ha la sua sede, come cennato, nel forte austriaco della Biondella, che domina dall’alto la città, immerso perfettamente nell’ambiente naturale, creando, con agli altri forti di Verona, un panorama ormai abituale, familiare ed attraente, attorno all’urbe, trasformandosi da antico luogo di difesa, a luogo d’incontro e d’aggregazione culturale. Per questo, la sede della Fondazione, creata nel 1964, e già circondata da un verde Orto Botanico, è stata arricchita, anche, con un interessante Museo della Grande Guerra. Ciò, invitando il visitatore a riflettere su una difficile storia del passato, mai dimenticando le vittime, gli Eroi. Come Carlo Ederle, onore per Verona, che, durante la cerimonia, attraverso la commovente lettura di suoi scritti e d’altre pagine, è stato fatto perfettamente meglio conoscere, avvolto nel suo slancio e nel suo sacrificio. La sede della Fondazione si trova in via Francesco Caroto 4, 37131 Verona. Ha collaborato all’organizzazione dell’evento l’Associazione “Gli Amici del Salento”, Verona, fondazionemedagliadorocarloederle@hotmail.it, 045 840 83 95.

Pierantonio Braggio

 

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore