ECONOMIA VERONESE | mercoledì 16 ottobre 2019 07:37

ECONOMIA VERONESE | 17 giugno 2019, 21:43

Verona Fiere, alla caccia di nuovi mercati in Cina. Per l'orgoglio del presidente Maurizo Danese

VINITALY E ICE ALLARGANO LA MAPPA DEL VINO ITALIANO IN CINA   Quattro le città interessate: Pechino (17 giugno), Zhengzhou (19 giugno), Xi’an (20 giugno) e Guangzhou (22 giugno). Capillare lavoro per coinvolgere gli operatori professionali delle principali aree metropolitane a un’ora di treno veloce dalle sedi degli eventi

Verona Fiere, alla caccia di nuovi mercati in Cina. Per l'orgoglio del presidente Maurizo Danese

Come emerge dal comunicato stampa della Fiera diVerona  nuovi spazi mercatali sono  all'orizzonte inalcune città della Cina. Sono metropoli  da milioni di abitanti in cui i prodotti  degli agricoltori italiani al seguito di Vinitaly faranno senz'altro la loro bella figura.

L’edizione 2019, a cui prendono parte come espositori 55 aziende e importatori vinicoli di 12 province cinesi (elenco in allegato), coinvolge una città in più rispetto allo scorso anno e tocca nell’ordine Pechino (17 giugno), Zhengzhou (19 giugno), Xi’an (20 giugno) e Guangzhou (22 giugno). 

“Il vino del Balpaese ha bisogno di incrementare la propria posizione in un mercato della domanda strategico per il futuro, cresciuto del 106% negli ultimi cinque anni e che ha raggiunto lo scorso anno il valore record di 2,4 miliardi di euro, posizionando la Cina al quarto posto tra i paesi top buyer mondiali, a ridosso dei mercati consolidati degli USA, Germania e Regno Unito.  In questo contesto, Vinitaly è il brand forte del vino italiano in Cina, un marchio riconosciuto su cui stiamo costruendo Wine To Asia, nuovo salone internazionale del vino, la cui prima edizione è in programma nel 2020 a Shenzhen. L’obiettivo è quello di essere un riferimento permanente per il Far east, mercato che vale complessivamente 6,4 miliardi di euro, prossimo ad eguagliare quello del Nord America, e dove Vinitaly si candida a bandiera del made in Italy nell’Asia orientale, frutto di oltre vent’anni di lavoro e iniziative”, sottolinea Giovanni Mantovani, Direttore generale di Veronafiere.

e.l.z.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore