ECONOMIA VERONESE | domenica 16 giugno 2019 11:40

Cerca nel web

ECONOMIA VERONESE | 13 giugno 2019, 08:40

Inner Wheel, Club di Verona. Cos’è, chi lo gestisce, quale scopo ha?

Paola Raffaelli Riva, presidente di Inner Wheel, Club di Verona – molto attivo nella città scaligera, anche nel campo della cura e della conservazione dell’arte – ci onora con quanto segue, spiegando il significato e l’azione di “Inner Wheel”, che, recentemente, ha sostenuto la spesa di restauro del grande affresco del veronese artista Bernardino India (125222-1590), dal titolo Allegorie di Verona, di Rovigo e di Treviso, custodito, nel Museo degli Affreschi ‘G.B. Cavalcaselle’, Verona.

Inner Wheel, Club di Verona.                                                                                                                                          Cos’è, chi lo gestisce, quale scopo ha?

 “Inner Wheel, Club Verona è composto da una sessantina di donne, mogli di rotariani. Nato, trentaquattro anni orsono, ha finalità umanitarie. È parte del più ampio “International Inner Wheel”,  organizzazione non governativa, probabilmente, la più grande organizzazione femminile di ‘service’, attualmente, formata da  circa 4000 club, diffusi in tutto il mondo. A seguito di tale presenza globale, Inner Wheel ha pure rappresentanti, presso le Nazioni Unite - ONU, dei quali 2, a Vienna; 1, a Ginevra, e 1, a New York. Esso ha capacità di incidere positivamente, con forza, sul territorio, attraverso la sua grande rete, diffusa e capillare, volgendo attenzione – è questo è il citato “service” – soprattutto, ai soggetti deboli e a quelli meno fortunati (bambini, donne…), sia nel nostro Paese, sia nei Paesi in via di sviluppo, sempre dimostrando, pure, sensibilità, rivolta alla conservazione del patrimonio dell’arte della propria città, nel nostro caso, di Verona. Oggi, abbiamo il privilegio di sentire rievocati, dalla diretta testimonianza di chi era in prima linea, come il Peacekeeper Andrea Angeli, episodi relativi alle grandi crisi internazionali,  registrati dalla televisione e dai giornali e di cui sentiremo anche il risvolto umano”. Un Club veronese, dunque, molto attivo, che con la sua incisiva presenza, collabora, con passione e grande impegno, nel campo del sociale e dell’arte veronesi. Una grande lode!

Pierantonio Braggio

 

Pierantonio Braggio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore