SPORT | domenica 16 giugno 2019 11:45

Cerca nel web

SPORT | 10 giugno 2019, 00:00

Il giro d'Italia della Nippo Vini Fantini

Abbiamo ricevuto ilcomunicato stampa della squadra corse Nippo , una squadra che haparte cipato all'ultimo Giro d'Italia Professionisti, quello per intenderci vinto da Richard Carapaz, col nostro Nibali secondo classificato. La squadra orgogliosa dei risultati ottenuti ha pensato di riepilogare i dati del Giro. Noi dando onore al merito pensiamo di rendere cosa utile riportare tutte queste informazioni.

Il giro d'Italia della Nippo Vini Fantini

  Ecco il testo a cui è annessa la foto


NIPPO VINI FANTINI FAIZANÈ: UN GIRO D’ITALIA CON NUMERI DA RECORD.
 
 
 
All images can be used for editorial purpose only. Credits NIPPO - Vini Fantini - Faizanè & Bettini Photo.
1.287 km di fuga ufficiali, 4 top10, una magnifica vittoria, il primo posto di Damiano Cima nella classifica fughe e il podio nella maglia Ciclamino di Damiano Cima. I numeri non raccontano tutto il Giro d’Italia degli #OrangeBlue ma aiutano a fornire un primo chiaro quadro di quanto accaduto alla Corsa Rosa.  
“Come NIPPO Vini Fantini Faizané non possiamo che essere orgogliosi del Giro che abbiamo disputato” afferma il GM del team Francesco Pelosi. “La vittoria di tappa di Damiano Cima ha messo la ciliegina sulla torta ad un profondo lavoro iniziato nel 2015. I Team professional hanno un ruolo molto importante nello sviluppo del ciclismo, un ruolo faticoso ma che regala anche gioie immense. I Team professional devono dare opportunità a talenti trascurati dai grandi team, portandoli al successo. Quanto fatto con Damiano Cima né è un esempio perfetto. Inoltre, al Giro abbiamo visto la nostra macchina organizzativa funzionare perfettamente, coronando 5 anni di lavoro per costruire un perfetto ponte culturale-sportivo tra Italia e Giappone: atleti, staff e i ds hanno dato il massimo infatti per onorare un appuntamento così prestigioso e importante, nonostante la partenza poco serena, dove i numerosi incidenti in Aprile hanno messo KO i nostri scalatori (Osorio, assente per problemi ad un ginocchio) oltre ad aver compromesso le performance di atleti come Bagioli e Santaromita. Nonostante questo, Sho Hatsuyama si è rivelato il corridore outsider più amato sulle strade del Giro, tutti gli sponsor, main e non solo, sono stati presenti per tantissime tappe con noi, a dimostrazione del profondo legame costruito. I numeri di comunicazione e visibilità sono stati incredibili, sia sui nostri canali che su media ufficiali, regalando ai nostri partner un ritorno dell’investimento del 300%. Alla fine dunque, bottino pieno: 1 vittoria di tappa, 4 top10, la vittoria nella classifica delle fughe, il podio nella maglia Ciclamino e il ruolo di guastafeste in 9 tappe su 18 in linea, con tanti dei nostri giovani in luce e una comunicazione social innovativa con risultati eccellenti”.
 
I NUMERI SPORTIVI DEL TEAM AL GIRO.
Gli obiettivi dichiarati dal team a inizio Giro erano una vittoria di tappa e una corsa d’attacco per animare e onorare la competizione massimizzando anche la visibilità degli sponsor. L’emozionante vittoria di Damiano Cima nella tappa 18 e il premio come “re delle fughe” conquistato sempre da Damiano Cima (932km in fuga, nessuno come lui) sono solo la punta dell’iceberg. Sono infatti quasi 1.300 i km di fuga ufficiali collezionati dal team, con Damiano Cima, Sho Hatsuyama e Ivan Santaromita, ai quali andrebbero aggiunti quelli ufficiosi collezionati da Nicola Bagioli e Marco Canola (presenti in fughe composte da più di 10 corridori e quindi non ufficialmente conteggiati).
Sono state 9 su 21, ossia esattamente la metà delle tappe in linea (3 infatti le tappe a cronometro) quelle che hanno visto il team NIPPO Vini Fantini Faizanè animare la corsa con azioni all’attacco. Azioni non fini a se stesse se si considera che hanno portato in dote la vittoria di Damiano Cima e una delle 4 top10 conquistate dal team, quella di Marco Canola.
- 1 Vittoria: Damiano Cima
- 1° posto Premio Fughe Pinarello: Damiano Cima.
- 1.300 km di fuga ufficiali: Damiano Cima, Ivan Santaromita, Sho Hatsuyama.
- 4 Top10: Giovanni Lonardi (2), Marco Canola (2).
- All’attacco in 9 tappe su 18 in linea: Damiano Cima, Ivan Santaromita, Sho Hatsuyama, Ivan Santaromita, Marco Canola.
- 3° posto classifica maglia Ciclamino: Damiano Cima.
 
I NUMERI DI COMUNICAZIONE DEL TEAM NIPPO VINI FANTINI FAIZANÈ AL GIRO.
Facebook da record: 800.000 persone raggiunte sui profili NIPPO e visualizzazioni record sui profili correlati. Sono 800.000 le persone raggiunte con 120 post realizzati in un mese di Corsa Rosa solo sul profilo Facebook ufficiale del team. Numeri da record quelli dei social media ufficiali del team NIPPO Vini Fantini Faizanè. L’affetto dei fan si estende anche sui profili “collaterali” al team, con il video di Eurosport realizzato al DS Alessandro Donati dopo la vittoria di Damiano Cima sul “podio” delle visualizzazioni. Solo Nibali e Carapaz hanno infatti fatto meglio di lui per n. di visualizzazioni durante il Giro.
Instagram: 1 Milione di visualizzazioni in un mese.
Ha registrato un +15% di followers in un solo mese l’account ufficiale del team, grazie al grande numero di stories realizzate (384 totali per una media di 20 al giorno) che hanno permesso ai fan di vivere ogni dietro le quinte del team al Giro d’Italia. Ogni stories è stata vista da una media di 2.000 persone, con picchi di 5.000 sulle stories inerenti la vittoria, per un totale di circa 800.000 visualizzazioni delle sole Stories del team, che sommate alle visualizzazioni dei post portano a oltre 1 milione di visualizzazioni.
Il sito internet: la grande fuga di Sho Hatsuyama come una seconda vittoria.
Il sito web del team è stato visitato nel solo mese di maggio da 15.000 utenti unici con picchi di 1.500 visitatori unici in due giornate, quella della vittoria di Damiano Cima (tappa 18) e quella della grande fuga solitaria di Sho Hatsuyama (tappa 3).
Media.
Sono oltre 100 gli articoli media cartacei e digitali nazionali e internazionali dedicati esclusivamente al team e oltre 600 quelli in cui il team e i suoi atleti sono stati citati durante il solo mese di maggio.
I numeri di comunicazione in breve:
- 2 Milioni di visualizzazioni raggiunte dai soli profili ufficiali del team, ripartite tra Facebook, Twitter e Instagram.
- La vittoria di Damiano Cima e i 144km di fuga solitari di Sho Hatsuyama i momenti di massima visibilità raggiunti dal team.
 
I NUMERI DI COMUNICAZIONE DEL GIRO D’ITALIA.
Comunicati da La Gazzetta dello Sport i primi numeri ufficiali di share raggiunto dal Giro d’Italia 2019 e sono numeri da record. Una media spettatori quotidiana di oltre 2 Milioni con picchi di 3,5 milioni. Uno share medio del 27,3% sui soli canali Rai, ai quali si aggiunge Eurosport. In breve una televisione su tre in Italia era accesa sul Giro d’Italia. Ogni giorno.
I siti ufficiali di gazzetta.it e giroditalia.it hanno inoltre registrato 86 milioni di pagine viste in un solo mese, a conferma che il ciclismo e l’evento Giro d’Italia sono uno degli avvenimenti sportivi che più appassiona gli italiani.
- 2 Milioni di telespettatori ogni giorno.
- 1 televisione su 3 ogni giorno, accesa sul Giro d’Italia.
 
 
 

em. zum

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore