POLITICA & CONGRESSI | lunedì 19 agosto 2019 02:40

POLITICA & CONGRESSI | 06 giugno 2019, 09:45

"La Magistratura non deve solo essere indipendente, ma anche apparire tale"

Era un vecchio giocatore di scopone scientifico che così si espresse parlando della magistratura italiana

"La Magistratura non deve  solo essere indipendente, ma anche apparire tale"

Sando Pertini, forse il presidente più amato dagli italiani, socialista e partigiano, probabilmente  non accetterebbe silente come  Presidente del CSM la situazione che  oggi  appare coinvolgere l'ordine dei  magistrati. Anche se  il sistema mediatico  rispetto ai  suoi tempi è cambiato  ed è più facile che  manipolazioni antidemocratiche  possa essere messe in atto,  è  indubitabile che le indagini in corso sono sconvolgenti  per il cittadino. Però se la magistratura inquirente  (i giudici  di Perugia,ora senza capo perchè in pensione)  lavora,  mentre la magistratura disciplinare ( il CSM) è in difficoltà, infatti  quasi un terzo  sono  attualmente fuori giuoco tra sutosospesi e dimessi, dovremmo guardare il vaso  mezzo pieno.  Le tutele  formalmente ci sono per tutti ma il piano  mediatico  nei fatti le stritola lasciando  il cittadino  incredulo.  Qualcuno dice  che  questi fatti rappresentano la patologia del sitema, ma allora occorre anche avere la presenza  di di re  che la magistratura  non  può essere la sola ad autogovernarsi in virtù di  un principio   di autodeterminazione che la dovrebbe rendere immune da influenze esterne.  Ci  vorrebbe un soggetto terzo, (parlamento, corte costituzionale, elezione popolare diretta in certi ruoli, ecc)  che in certi  momenti  intervenga per evitare conflitti di interesse e spartizioni che per ora non sono provate,  e quindi  non sono , ma che se dovessimo  applicare le parole del Presidente Pertini , sono già ampiametne oltre  il limite dell'apparire.

..

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore